Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Un documentario per riscoprire la vita di Salinger

Jerome David SalingerÈ proverbiale la “riservatezza”, per usare un eufemismo, dell’autore del Giovane Holden, Jerome David Salinger. Poche interviste, nessuna apparizione pubblica, poi il precoce ritiro dall’attività, o almeno dalla pubblicazione di nuovi testi; l’ultimo, infatti, un racconto intitolato Hapworth 16, 1924, apparve sul «The New Yorker» nel 1965.

 

Sfidando questa figura schiva, lo sceneggiatore Shane Salerno ha messo in piedi, ideato, scritto e diretto, con notevoli esborsi economici in proprio, un documentario, Salinger, interamente dedicato alla vita e alle opere dello scrittore nato a New York nel 1919.

 

Per fortuna di Salerno, e se vogliamo anche degli appassionati dell’autore, l’opera è stata acquistata nientedimeno che da Harvey Weistein.

 

A detta dello stesso autore del film, l’obiettivo è stato quello di portare all’attenzione del pubblico la grande complessità del personaggio, per molti versi ancora dietro un velo, non fosse altro che per la sua lunga esistenza appartata, dopo il raggiungimento della notorietà. Dopo ben nove anni di lavorazione, del resto, è comprensibile come si sia creata, attorno a questo documentario, molta attesa e forse, in alcuni casi, qualche aspettativa di troppo.

 

Sappiamo bene che Salinger è autore da odi et amo, che divide, oppone, contrappone. E altrettanto farà di certo l’opera di Shane Salerno, soprattutto alla luce di alcuni inediti che, sembra, siano stati ottenuti dopo la morte dello scrittore, avvenuta nel gennaio del 2010.

 

Gli elementi per discutere a lungo ci sono tutti, questo è certo.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.