Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Ti Racconto Procida Racconta, un assaggio di festival

Ti Racconto Procida Racconta, un assaggio di festivalIl 23 maggio si è svolto, nella galleria Alberto Sordi a Roma, l’evento Ti racconto Procida Racconta, presentazione dell’edizione 2018 del festival letterario Procida Racconta, organizzato dalla casa editrice Nutrimenti e, da quest’anno, in partnership con il gruppo Feltrinelli.

Procida Racconta è un festival cha da ormai quattro anni anima l’isola campana nel mese di giugno. Sei scrittori, scelti dalla direttrice artistica Chiara Gamberale, sono chiamati a trascorrere tre giorni sull’isola; il loro compito è quello di conoscere Procida e i suoi abitanti e, tra questi, sceglierne uno e farlo protagonista di un racconto. I racconti scritti sono letti l’ultima sera del festival, davanti una platea di lettori e isolani, tra cui siede anche chi, quei racconti, li ha ispirati. Tutte le storie sono poi unite in una raccolta edita ogni anno da Nutrimenti.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Durante l’evento di presentazione, Chiara Gamberale ha parlato delle scorse edizioni del festival e di quella a venire, invitando sul palco numerosi ospiti.

Tutto è cominciato con un omaggio a Philip Roth, tristemente scomparso la mattina dello scorso martedì. Gli scrittori partecipi delle precedenti edizioni si sono susseguiti leggendo estratti da libri e interviste dell’autore.

Questo prologo bello e malinconico, insieme al tramonto che iniziava a calare fuori le vetrate della galleria, ha creato un’atmosfera raccolta che ci ha aiutati a entrare nello spirito del festival.

Uno dei primi interventi è stato quello di Enrico Buonanno che, con grande simpatia e teatralità, ha letto il suo racconto di Procida, scritto nel 2016, narrandoci la storia di una vecchietta centenaria che ha scampato la morte riuscendo nella memorabile impresa di scansarsi da una grossa scheggia che le stava per cadere dritta in testa. Molto interessante è stato anche l’intervento di due donne, lettrici e affezionate del festival, che hanno presentato i libri appena usciti degli scrittori che salperanno per Procida a giugno. I lettori, come ha spiegato Chiara Gamberale, hanno un ruolo fondamentale nel festival, e accorrono numerosi da ogni parte d’Italia. Poi c’è stata la voce di Natalia Ambrosino, proprietaria della libreria nutrimenti di Procida, che ci ha parlato della sua esperienza di libraia e della sfida di aprire una libreria sull’isola. Anche il sindaco di Procida, Raimondo Ambrosino, è salito sul palco per esprimere la sua vicinanza e il suo appoggio al festival, la cui prima edizione è coincisa proprio con il primo anno del suo mandato.

Ti Racconto Procida Racconta, un assaggio di festival

Per ultimo, a chiusura dell’evento, c’è stata la lettura del bellissimo racconto procidano di Annalena Benini, che ci ha parlato della commovente storia di Tina, una ragazza dell’isola.

Ma chi sono gli scrittori che parteciperanno al festival quest’anno?

Quest’anno, Procida Racconta attraccherà sull’isola dal 6 al 10 giugno. I protagonisti di questa edizione saranno: Franco Arminio, Silvia Avallone, Valentina Farinaccio, Gad Lerner, Matteo Nucci e Rosella Postorino. Tutti gli autori salperanno con il loro ultimo libro e lo presenteranno all’isola e agli isolani, che poi, a loro volta, dovranno presentarsi agli autori. I libri che verranno presentati sono in ordine: Resteranno i canti, Da dove la vita è perfetta, Le poche cose certe, Concetta, È giusto obbedire alla notte e Le assaggiatrici.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

In conclusione, come ripetuto più volte da Chiara Gamberale, Procida è lieta di accogliere durante i giorni del festival chiunque fosse interessato a partecipare e a unirsi ai tavoli dei lettori. Per chi non potesse andare a Procida, ma fosse comunque interessato, Procida Racconta ha una pagina Facebooksempre aggiornata sulla quale seguire cosa succede durante il festival.

L’unica cosa che manca è quella di augurare buona fortuna agli scrittori di questa edizione, e ringraziare Chiara Gamberale, Nutrimenti e il Gruppo Feltrinelli per portare avanti un festival che, nelle sue modalità tutte originali, unisce lettori, scrittori, vita, storie e territorio.


Per la prima foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.