Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, un mondo che arde di vita propria

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, un mondo che arde di vita propriaTanti piccoli fuochi di Celeste Ng (pronuncia: Ing) è un romanzo dal carattere polifonico, un piccolo mondo dotato di vita propria. A questo mondo l’autrice ha dato un nome: Shaker Heights, Ohio, una piccola ma perfettamente organizzata comunità, che viene scossa da un evento di profonda ribellione. Il fulcro della storia non sono tanto l’evento in sé e le sue conseguenze, quanto gli accadimenti della vita di due famiglie: i Richardson, benestanti con quattro figli, e Mia, la fotografa squattrinata, con sua figlia Pearl. Tutto il romanzo indaga gli effetti del trasferimento di Pearl e Mia nella comunità altolocata, fino a quando la mutua influenza diviene una presa di coscienza e, infine, ribellione. È la storia a ritroso dei tanti focolai emotivi da cui ha origine l’incendio, e in questo ricorda un giallo, ci si sente detective o vigili del fuoco, alla ricerca del momento esatto – ammesso che ci sia – in cui tutte le previsioni di Mrs Richardson sulla figlia minore andranno letteralmente in fumo.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Già dal primo capitolo l’anticipazione del finale determina il tono di tutto il romanzo, che farà oscillare il lettore tra la suspense, che la prolessi impone, e il desiderio di conoscenza dei fatti e dei personaggi.

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, un mondo che arde di vita propria

Spiegato così, sembra semplice realizzare un bestseller come Quello che non ti ho mai detto, il romanzo di esordio della Ng, tradotto in sedici lingue, che ha una struttura simile, se non più classica, con il ritrovamento di una donna esanime. Anche qui abbiamo una prolessi iniziale di tipo “episodico”, dato che riguarda un evento e non, ad esempio, un personaggio. Questa struttura è la firma dell’autrice anche in Tanti piccoli fuochi, edito da Bollati Boringhieri e tradotto da Manuela Faimali, un romanzo su cui l’autrice ha lavorato per anni e il risultato ne è la prova lampante. È un’opera ricca di spunti, a partire dal conflitto generazionale a quello sociale, la lotta di classe, il conflitto tra Mia, l’artista talentuosa ed emarginata e le malignità, le dicerie. L’eredità che la figlia Pearl deve subire a causa di tutto questo, l’invidia e l’amore nei confronti dei ragazzi dei Richardson. Il rapporto tra madre e figlia, in entrambe le famiglie. Il rapporto di una figlia con la madre dell’altra famiglia e viceversa. Il segreto della sapiente gestione dei conflitti e dei fili della trama è nella caratterizzazione, sia dei personaggi principali che secondari e della protagonista.

La protagonista non è altro che la comunità stessa di Shaker Heights; non a caso la parola “Shaker” è tra le più ricorrenti nel romanzo, al punto che questo luogo, con la sua comunità di perbenisti borghesi benpensanti, diventa il centro totalizzante dell’universo del romanzo.

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, un mondo che arde di vita propria

Lo si nota dalla caratterizzazione meticolosa e completa della cittadina, dal punto di vista burocratico e sociale, che quasi mette in ombra i personaggi principali, con la loro seppur straordinaria quotidianità, che ricorda i romanzi di Raymond Carver. L'organizzazione, il prestigio e l'omologazione sono tra i valori fondamentali della comunità di Shaker Heights descritta dall’autrice.

C’è da rimanere affascinati davanti a una prosa di questo genere, non è facile riuscire a far immedesimare il pubblico in un personaggio e ancor più complesso è gestire tante individualità senza che l’una possa sopraffare le altre. Al contrario l’autrice, che ha vissuto realmente nella cittadina americana, riesce a dare forza persino alle comparse, rendendole parte fondante del romanzo stesso e ad orchestrarle con il tutto.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Celeste Ng non si fa mancare nemmeno la Molteplicità, infatti, i “piccoli fuochi” del titolo assumono diverse accezioni, tutte significative del romanzo stesso. Li si può vedere come azioni di trasgressione artistica e morale, quel disordine da guerriglia, tipico della lotta di classe nelle società divise e divisive come quella statunitense. Oppure sono una metafora dei personaggi, ognuno parte di un mosaico più grande che delinea il milieu e la trama del romanzo. Oppure descrivono l'anatomia del luogo-personaggio Shaker Heights, dove ogni fiammella è uno dei tanti pregiudizi, diktat o abitanti della comunità, che genera quel conflitto, quel pericolo imminente che tutto possa bruciare. Non solo una casa, non solo la società, ma le nostre sicurezze e i nostri vanti, come le ali di Icaro.


Per la prima foto, copyright: Tom Thain.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.