Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Sul Romanzo partecipa a #MonumentsMenWe

MonumentsMenWeCi siamo. È giunto il momento di far conoscere quanto gli italiani riescano a difendere il loro patrimonio culturale. Un weekend in cui poter fotografare e condividere le immagini più significative dei beni artistici presenti sul nostro territorio e che meritano maggiore valorizzazione.

L'iniziativa nasce dalle vicende realmente accadute durante gli anni della seconda guerra mondiale e che trovano spazio nel libro intitolato Monuments Men. Eroi alleati, ladri nazisti e la più grande caccia al tesoro della storia scritto da Robert M. Edsel nel 2009, edito da Sperling&Kupfer (a cui fa idealmente seguito Monuments Men: missione Italia, edito sempre da Sperling&Kupfer).  Durante il periodo di duri combattimenti, un gruppo di militari dell’esercito americano riesce a portare in salvo alcune opere trafugate dai nazisti. Questi uomini passano alla storia con il nome di “Monuments Men”.

Così lo scrittore racconta di come sia venuto a conoscenza di questi eroi dell’arte: «Mi trovavo a Firenze. Un giorno stavo attraversando Ponte Vecchio, l'unico ponte che i nazisti avessero risparmiato durante la loro fuga nel 1944, quando ho ripensato a quello che è stato il peggiore conflitto della storia e mi sono domandato come fossero riusciti a sopravvivere tanti tesori artistici e chi li avesse salvati. Ho voluto trovare una risposta a queste domande».

Nel 2013 esce il film diretto da George Clooney ed è subito un successo. Le imprese dei sette militari vengono ricordate con estrema precisione. E proprio in corrispondenza dell’uscita del film in Blu-ray e DVD il 3 e 5 giugno 2014, comincia un’invasione generale per difendere i nostri beni.

In collaborazione con Invasioni Digitali e l’Associazione Nazionale Piccoli Musei, il 6, 7 e 8 giugno prossimi si celebra Monuments Men Weekend. Tre giorni per trasformarsi in Monument Men per difendere a colpi di scatti fotografici l'oggetto culturale che merita di essere salvato.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Partecipare è semplice: è necessario condividere su Facebook, Twitter, Instagram una o più fotografie di un monumento, un museo, un sito archeologico o un luogo che si ama particolarmente, valevole d'interesse come:

  • Musei o siti d'interesse storico chiusi o a rischio chiusura.
  • Piccoli Musei e/o luoghi poco conosciuti.
  • Situazioni difficili legate ai beni culturali.
  • Luoghi dove si trovano le opere salvate dai Monuments Men.

Utilizzando l’hashtag #MonumentsMenWe potete aiutare il vostro “bene del cuore” a essere valorizzato. Come si legge sul sito dedicato all’evento: «al raggiungimento di 1000 foto (condivise su Instagram) Invasioni Digitali, in collaborazione con 20th Century Fox Home Entertainment, potrà effettuare una donazione in favore dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei che destinerà una piccola cifra ad una delle situazioni segnalate».

Per prendere parte alla missione basta registrarsi al sito http://www.invasionidigitali.it/it/content/diventa-un-invasore-digitalee seguire le istruzioni indicate, scegliere una data tra il 6 e l’8 giugno, individuare un luogo, e con cartello “I Am a Monument Man” fotografare e condividere sui social le vostre immagini.

Sul Romanzo è pronto a invadere alcuni luoghi della città di Vicenza e voi, a quale “missione” parteciperete?

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.