Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Speciale Boccaccio: intervista a Dario Fo

Speciale Boccaccio, Intervista a Dario FoArticolo pubblicato nella Webzine Sul Romanzo n. 3/2013, Le tentazioni della cultura.

Nell’ottobre 1347, da una galea genovese proveniente da Caffa, nel Mar Nero, sbarcò a Messina un piccolo roditore. Il ratto, di questo si trattava, portava con sé un batterio capace di seminare il terrore in tutto il mondo fino allora conosciuto. La peste bubbonica, definita anche “morte nera”, inizia, così, a infettare l’Europa, dove, nei cinque anni successivi, falcidiò un terzo della popolazione. Nella sola Firenze, già indebolita quell’anno da una tremenda carestia, nell’agosto del 1348 morirono oltre 45.000 persone, riducendo di oltre la metà la popolazione cittadina. In quel 1348 era a Firenze Giovanni Boccaccio. Nel pieno della maturità, a 35 anni, l’autore assistette in prima persona agli effetti della devastante malattia e fu capace, poi, di sublimare il terrore nell’opera che, più di tutte, lo ha reso famoso, il Decameron.

Di Giovanni Boccaccio, nato a Certaldo, vicino a Firenze, nel 1313, ricorrono quest’anno i settecento anni dalla nascita. Una ricorrenza importante che Sul Romanzo festeggia in compagnia di un ospite eccezionale, che a lungo ha lavorato sui testi del Boccaccio e che, per le moltissime affinità, potrebbe essere definito il Boccaccio dei giorni nostri. Dario Fo, premio Nobel per la Letteratura nel 1997, oltre a tanto altro è anche scrittore, drammaturgo, pittore e artista impegnato nell’instancabile ricerca delle origini del teatro moderno, come fu, settecento anni fa, proprio Giovanni Boccaccio.

Sorride al paragone, Dario Fo, e inizia subito a raccontare l’origine del suo lavoro.

«Sì, Boccaccio è un testimone della grande tradizione italiana ed europea, una tradizione sulla quale ha lavorato per una vita, cercando, scovando e rielaborando storie, favole antiche e fabliaux, gli osceni racconti  in versi di derivazione latina e greca. Ci sono delle favole, come quella del Calandrino e l’elitropia, in cui alcuni fanno credere a questo personaggio, ingenuo, credulone e sciocco di essere diventato invisibile grazie ai poteri di una pietra, che Boccaccio trae direttamente dalla tradizione medievale dei fabliaux».

Per continuare a leggere, clicca qui.

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Nessun voto finora
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.