Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Si sta come d’inverno al freddo senza un tetto

HomelessCosa si prova a vivere esposti al freddo dell’inverno, notte e giorno, per mesi?

 

È la domanda sottesa a un recente esperimento che si è svolto in Germania, promosso da Fifty-fifty, organizzazione che si occupa di assistenza e accoglienza ai senzatetto, e che cura anche la pubblicazione di un magazine.

 

L’esperimento, chiamato Frozen Cinema, è tanto semplice, per l’idea che sta alla sua base, quanto significativo negli esiti: è consistito nell’abbassare la temperatura del sistema di condizionamento di una sala cinematografica fino a portarla a 8 °C. A quel punto numerosi spettatori hanno fatto di tutto per coprirsi nel migliore dei modi, e così sono state consegnate loro delle coperte.

 

È stato allora che è iniziata la proiezione di un breve documentario sugli homeless, al termine del quale è stato fatto notare come ogni coperta avesse stampigliato un QR code, vale a dire un codice leggibile da uno smartphone e attraverso il quale ogni spettatore è stato in grado di fare subito una donazione.

 

Non è il primo esperimento di questo genere, per Fifty-fifty. E non ci sembra un esperimento inutile. L’elemento di maggiore interesse sta proprio nel tentativo di realizzare una cross-medialità da mettere al servizio della comunicazione sul sociale. E, a quanto pare, la missione è stata compiuta.

 

Se un messaggio, per di più di estrema importanza come in questo caso, passa attraverso la spinta all’interattività con il messaggio stesso, non è difficile capire come possa essere amplificato e veicolato con un’efficacia molto maggiore.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

E' una buona strada no?
Forse la Germania antesignana di un nuovo modo di "cross-medialità sociale".
Enzo

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.