Curiosità grammaticali

Interviste a scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Si scrive efficace o efficacie?

Si scrive efficace o efficacie?Si scrive “efficace” o “efficacie”? Partiamo subito dall'etimologia dell'aggettivo: esso deriva dal latino “efficàcem”, a sua volta dal verbo “efficĕre” che significa “portare a compimento qualcosa”. Già nella nota etimologica è possibile riscontrare l'assenza della “i”: per cui diremo che la forma corretta è “efficace” e che, la stessa regola, vale per “efficacemente”.

Come sempre la risposta definitiva al dubbio arriva dai dizionari: Corriere.it, il dizionario di Repubblica, il Grande Dizionario Hoepli e Garzanti Linguistica, solo per citare alcune fonti, indicano la forma senza vocale. Precisiamo che il primo significato di “efficace” riguarda, appunto, il produrre un effetto desiderato: tuttavia, su Repubblica o Treccani.it, troviamo anche altri significati del termine, oltre a quello più comune. Facciamo un'altra riflessione: “efficacia” va scritto con la “i”, poiché, in questo caso, la vocale è fondamentale nella pronuncia del termine. La “i” non ha lo stesso scopo in “efficace”, non è funzionale in termini di pronuncia o di significato, come nel caso di “camicie” (“camicie” indica un indumento che copre il tronco di una persona, “camice” una veste tipica dei medici).

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Insomma, se non conoscete l'etimologia del termine, che già potrebbe esservi di grande aiuto, potete pure pronunciare l'aggettivo ad alta voce e procedere per intuizione. Questo è tuttavia un metodo che lascia qualche dubbio, per cui un buon dizionario a portata di mano è sempre la soluzione migliore. Attenzione, non si scrive nemmeno “efficcace”! Restando poi sulle due forme oggetto di discussione, “efficace” o “efficacie”, sceglieremo di scrivere sempre “efficace”.

Il tuo voto: Nessuno Media: 3.8 (13 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.