In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Scoprire il DNA di Leonardo da Vinci? Presto potrebbe essere possibile

Scoprire il DNA di Leonardo da Vinci? Presto potrebbe essere possibileLa figura di Leonardo da Vinci non finisce di stupire e far discutere. Questa volta tocca ai suoi discendenti di cui una nuova ricerca ha svelato l'identità, confermando, dunque, che la famiglia di Leonardo non si è estinta e che sarebbe possibile anche giungere a scoprire il DNA del famoso genio italico.

 

L’albero genealogico di Leonardo da Vinci

Non è la prima volta che la famiglia di Leonardo è al centro di interessi da parte di studiosi di varia natura. Già nel 2008, infatti, sulla base di una serie di documenti (la maggior parte dei quali all’epoca ancora inediti) presenti nell’Archivio di Stato di Firenze, nella Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, nell’Archivio dell’Opera di Santa Maria del Fiore e nell’Archivio Arcivescovile di Firenze, la ricercatrice Elisabetta Ulivi, in Per la genealogia di Leonardo, ha ricostruito la vita del padre, ser Piero da Vinci, delle quattro mogli di quest’ultimo (lbiera Amadori, Francesca Lanfredini, Margherita Giulli e Lucrezia Cortigiani), dei fratelli e dei fratellastri e dello zio di Leonardo, Francesco di Antonio.

 

LEGGI ANCHE – “Vite segrete dei grandi artisti” di Elizabeth Lunday

 

L’indagine di Ulivi rivelò la presenza di 21 tra fratelli e fratellastri e un’intensa battaglia legale scaturita da questioni di eredità, oltre alla possibile presenza di altri due fratelli, sui quali le ricerche sono ancora in corso.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

E i discendenti?

È di poche ore fa, invece, la notizia della conclusione di una ricerca durata ben 43 anni e condotta da Alessandro Vezzosi, storico dell’arte e studioso di Leonardo da Vinci, che ha non solo analizzato l’albero genealogico di Leonardo ma è riuscito anche a individuare i diretti discendenti giunti fino ai nostri giorni.

 

«Questo evento illustra i risultati straordinari – ha dichiarato Alessandro Vezzosi – di una ricerca in progress che ha impegnato gran parte dei miei studi, dedicati all’opera e al mito, ai territori e all’attualità di Leonardo, compresa la storia della sua famiglia e la sua genealogia».

 

E, infatti, la ricerca coordinata da Vezzosi è riuscita a individuare anche diversi luoghi di sepolture dei discendenti di Leonardo attraverso i secoli. Ma non si è fermata qui:

«Il nostro studio, poiché consente di identificare i discendenti viventi in linea diretta del padre di Leonardo fin dopo quindici generazioni, è inoltre importante per una ragione scientifica: offrirebbe anche la possibilità dirisalire al Dna di Leonardo Da Vinci».

 

Chi sono? [aggiornamento 14/04/2016]

Sono stati svelati oggi i discendenti di Leonardo ancora in vita rintracciati da Vezzosi, e tra questi anche il regista Franco Zeffirelli, il cui vero nome è Gianfranco Corsi, figlio di Ottorino Corsi, nipote di Olinto Corsi, uno dei personaggi più noti della Vinci di fine Ottocento.

«Dopo alcune dichiarazioni dello stesso Zeffirelli - ha confermato Vezzosi - in occasione del Premio Leonardo che nel 2007 gli venne consegnato dal Presidente Napolitano, ho fatto una serie di ulteriori ricerche per definire esattamente il rapporto tra la famiglia di Leonardo Da Vinci e quella dei Corsi, e quindi di Zeffirelli. E anche sulle due case appartenute in antico alla famiglia di Leonardo e poi agli antenati di Zeffirelli nel borgo e nella campagna di Vinci». 

La ricerca di Vezzosi ha rivelato che la famiglia Corsi si è imparentata con la famiglia Da Vinci nel 1794 grazie al matrimonio fra Michelangelo di Tommaso Corsi e Teresa Alessandra Giovanna di Ser Antonio Giuseppe Da Vinci, diretta discendente di Ser Piero, padre di Leonardo. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.