Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

“Sazio di giorni”: vita e morte nell'ultima opera di Yoram Kaniuk

Yoram Kaniuk, Sazio di giorniUn pittore specializzato nel dipingere gente morta. È questo il protagonista dell'ultimo romanzo dell'israeliano Yoram Kaniuk, morto lo scorso giugno e che con Sazio di giorni (La Giuntina, traduzione di Ofra Bannet e Raffaella Scardi) ha lasciato ai lettori una sorta di testamento spirituale, in cui sono presenti tutti i temi ricorrenti nella sua opera. Kaniuk è stato un grande scrittore, autore di quell'Adamo risorto, universalmente considerato il suo capolavoro, un viaggio in un manicomio, situato in un luogo desertico, costruito per i reduci della Shoah: fra quei folli c'è Adam Stein, ex pagliaccio ebreo e tedesco, che nei lager regalava un sorriso ai deportati, prima del loro ingresso nelle camere a gas. Un libro forte, drammatico, di grande impatto emotivo, tanto da suggerire nel 2008 a Paul Schrader l'omonimo film con protagonisti Jeff Goldblum, Willem Dafoe, Derek Jacobi.

In Sazio di giorni, il pittore dovrà confrontarsi con una vedova, la moglie del defunto che è chiamato a ritrarre: due vite che si incontrano, due personalità che dialogano sui propri vissuti. Un'opera che precede la morte dello stesso Kaniuk, quasi un modo per andarle incontro. Quel titolo,Sazio di giorni, è qualcosa a cui tutti aspiriamo, ossia morire con serenità, consci di aver vissuto una vita bellissima e piena: andarsene senza rimpianti e senza temere il momento finale, quello dell'ultimo respiro.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Per il personaggio dipingere le salme diventa un modo per esorcizzare la morte, per imparare a guardarla negli occhi, aspettando con pazienza il proprio turno. Kaniuk racconta di questo momento di passaggio con estrema delicatezza, regalando al suo lettore delle perle memorabili, un suo ultimo dono intellettuale all'umanità. Resta da capire se sia davvero così facile superare il nostro terrore di esseri finiti, destinati prima o poi a tornare polvere. Perché è proprio questo il punto su cui riflettere: essere sazi di giorni è soprattutto accettare la nostra umana fragilità, i propri limiti, sapere che, tutto sommato, quella che abbiamo vissuto era l'unica vita per noi possibile.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.