In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Saper leggere le vite degli altri per giungere alla verità. “Il fratello unico” di Alberto Garlini

Saper leggere le vite degli altri per giungere alla verità. “Il fratello unico” di Alberto GarliniA chi non è addetto ai lavori il mestiere dello scrittore potrà sembrare facile, nulla di complicato. In realtà, scrivere, o meglio scrivere bene, è un’arte tutt'altro che semplice. Saper raccontare una storia, coinvolgere davvero chi la legge e saper cogliere tutte le possibili narrative nascoste in un personaggio sono qualità che in pochi hanno. E quando ti capita un libro tra le mani e, nel leggerlo, non ti accorgi del tempo che passa, ti senti trascinato dalle sue pagine e non vuoi opporre alcuna resistenza, allora la lettura di quel romanzo diventa davvero memorabile, degna di essere ricordata e raccontata con piacere.

 

Questo piacere ha suscitato in me la lettura di Il fratello unico. Un'indagine di Saul Lovisoni, l'ultimo lavoro di Alberto Garlini, pubblicato per Mondadori a febbraio 2017. La sua storia è un giallo ambientato nelle pianure parmensi che ha per protagonista un enigmatico ed eccentrico investigatore, Saul Lovisoni. Ex poliziotto e con un passato da scrittore, Saul però non è solo in questa avventura. Come insegna Sherlock Holmes, infatti, «il miglior modo per chiarire le proprie idee è quello di spiegarle a un'altra persona» e in questa indagine, che si svolge tra le rive del Po, la nebbia della pianura padana e un castello nobiliare, è Margherita, giovane segretaria di Saul, ad accompagnarlo sulla strada tortuosa verso la verità.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

Saper leggere le vite degli altri per giungere alla verità. “Il fratello unico” di Alberto Garlini

I due sono chiamati a indagare su una strana sparizione. Bernardo Allandi, figlio di una ricca famiglia nobiliare, sparisce dopo un litigio con la sua compagna, lasciando le due sorelle, Cosima e Franca, in uno stato di grande agitazione. Tutto questo proprio nel momento in cui la famiglia sta per portare a termine un grande affare. È Cosima a rivolgersi a Saul, famoso in tutta Parma per la sua bravura nel risolvere casi del genere e da poco rientrato nel giro delle investigazioni private. Saul e Margherita, tra un battibecco e l'altro, si ritroveranno quindi fianco a fianco a indagare su un incidente stradale in cui è rimasto ucciso un bambino della zona, sulla vita tutt'altro che trasparente di Bernardo e sui rapporti che lo legano alle due austere sorelle.

 

LEGGI ANCHE – Come scrivere un romanzo – I consigli di Alberto Garlini

 

È proprio lungo questo percorso investigativo che le vite di Saul e Margherita si intrecceranno sempre di più. Saul sente che può fidarsi ciecamente di lei. Margherita, invece, lo detesta cordialmente, ma non può far a meno di sentirsi attratta da lui, dal suo magnetismo e dal suo essere così complicato e indecifrabile. Inoltre c'è un mistero nella vita di Saul, qualcosa del suo passato che Margherita vuole scoprire a tutti i costi e che potrebbe mettere in discussione i sentimenti che la giovane donna sente di provare per il suo datore di lavoro.

Saper leggere le vite degli altri per giungere alla verità. “Il fratello unico” di Alberto Garlini

Il fratello unico di Garlini non è soltanto un giallo estremamente interessante nel recente panorama italiano, ma anche una dichiarazione d'amore dell'autore nei confronti della sua terra: Parma e le sue pianure, «dove l’orizzonte si perde in lontananza, dove tutto è visibile e lontano allo stesso tempo». Con queste parole, nella sua nota conclusiva Alberto Garlini tiene a ricordare ai suoi lettori quanto possa essere intrisa di storie, fantasie e racconti incredibili una terra all’apparenza così placida e pianeggiante. Una pianura, sì, che però è attraversata da un fiume imponente e fragoroso, che può inghiottire e accogliere. Che anche nel buio e nella nebbia può diventare un luogo dell'anima, proprio come per Saul.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

Saper leggere le vite degli altri per giungere alla verità. “Il fratello unico” di Alberto Garlini

In ultima analisi, questo romanzo giallo celebra il suo genere, le sue dinamiche più tipiche e l'influsso che la forma letteraria del racconto può avere sulla vita reale. Ognuno di noi, infatti, ha la sua narrativa, ecco di cosa è convinto Saul. Le nostre storie possono essere lette, comprese e persino anticipate se riusciamo a mettere insieme tutti i puntini, a dare cioè un senso a tutte le strategie, gli autoinganni, le convinzioni e le paure che ci portiamo dentro. Queste storie, tuttavia, hanno capitoli lunghi e complicati e a volte non basta sommare gli indizi. Come afferma Saul, «la fiction è dappertutto, ci siamo letteralmente immersi, ma fatichiamo a capire le regole che la governano».Siamo immersi nelle storie degli altri e in quelle che ci raccontiamo, ma queste storie non sono virtuali, anzi, sono assai solide, e molto, molto reali. Il segreto per capirci qualcosa, in fondo, è soltanto uno: saper leggere bene.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.