Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

San Valentino – Scatti d’amore

Robert Doisneau, Il bacio dell’Hotel de Ville, 1950Nel giorno di San Valentino vi proponiamo un tour virtuale di scatti d’amore, realizzati nel corso del ventesimo secolo da fotografi più o meno noti al grande pubblico. Fotografie a volte famosissime, a volte meno conosciute, ma tutte accomunate dalla volontà dell’autore di fissare la magia di un istante irripetibile, fino a renderlo un’icona capace di affascinare generazioni di innamorati.

 

  1. Il bacio dell’Hotel de Ville, 1950 – Robert Doisneau.

Inevitabile cominciare da qui, ritenuto un fortunato scatto “spontaneo”dell’autore fino al 1993, quando la denuncia di una matura coppia parigina, che sosteneva di essere stata ritratta a sua insaputa (per avere i congrui diritti provenienti ogni anno dalla vendita delle infinite riproduzioni di questa foto), costrinsero Doisneau a svelare che si trattava di due suoi amici attori, fidanzati, ai quali aveva chiesto di replicare davanti all’obiettivo le loro effusioni, che l’avevano colpito il giorno prima.

***

  1. Parigi, 1954 – Gianni Berengo Gardin.

Gianni Berengo Gardin, Parigi, 1954

Sullo sfondo corre il traffico parigino, ma sulla vecchia panchina ci si bacia, dimentichi di tutto.

***

  1. California, 1955 – Elliott Erwitt.

Elliott Erwitt, California, 1955

Famosissima negli Stati Uniti, questa immagine incastona il bacio di una giovane coppia, riflesso nello specchietto retrovisore di un auto, in un romantico tramonto sul mare. Cinquant’anni prima di Photoshop e delle elaborazioni digitali.

***

  1. Milano, anni Cinquanta – Mario De Biasi.

Mario De Biasi, Milano, anni Cinquanta

Cambiano le città, cambiano gli anni ma una panchina va sempre bene per scambiarsi un bacio.

***

  1. Berlino, Alexanderplatz, 1959 – Thomas Billhardt.

Thomas Billhardt, Berlino, Alexanderplatz, 1959

Anche nella difficile Berlino della Guerra Fredda c’è sempre la possibilità di scambiarsi un bacio appassionato.

***

  1. Times Square, Capodanno 1959 – Henri Cartier Bresson.

Henri Cartier Bresson, Times Square, Capodanno 1959

Il classico bacio di mezzanotte, per festeggiare l’inizio del nuovo anno, colto dall’obiettivo di un maestro della fotografia.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

  1. New York, 2013.

Sudarshan Mondal, New York, 2013

L’amore contemporaneo attraverso l’obiettivo di Sudarshan Mondal, fotografo indiano trapiantato negli USA.

***

  1. Parigi, 2014.

Yoan Valat, Parigi, 2013

Una coppia si bacia sul Pont des Arts, a rischio crollo per la mostruosa quantità di lucchetti dell’amore depositata dagli innamorati. Foto di Yoan Valat, giovane reporter francese.

***

  1. Halifax, 2014.

Christopher Furlong, Halifax, 2014

Il bacio nuziale di una delle prime coppie omosessuali unite in matrimonio il giorno in cui le nozze gay sono divenute legali in Gran Bretagna. Lo scatto è di Christopher Furlong.

***

  1. Notorius, 1946.

Notorius, 1946

Ma come non dimenticare i baci cinematografici che ci hanno fatto sognare? Quello di Notorius è considerato il più lungo nella storia del cinema (tre minuti di ripresa).

***

  1. Pretty Woman, 1990.

Pretty Woman, 1990

Alla fine del ventesimo secolo, la favola di Cenerentola incanta ancora, soprattutto se il principe è Richard Gere, con strepitoso bacio finale in bilico su una scala antincendio.

***

12)  Ghost, 1990.

Ghost, 1990

Uno dei baci col più alto tasso di lacrime versate nella storia del cinema: lei e il fantasma di lui. Perché non c’è limite al potere emozionale degli scatti d’amore.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (5 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.