Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di scrittura creativa

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di editing

Saggio (da) ritrovare - 2: “Shakespeare” di Giorgio Melchiori

ShakespeareWilliam Shakespeare è morto nel 1616, dunque sono passati circa trecentonovantasette anni. Eppure il fantasma nell’Amleto, la follia di Otello, la tenerezza del Mercante, sono ancora oggi commoventi, avvincenti, appassionanti.

 

Un volume utile sia per chi fosse a digiuno del Bardo, sia per coloro i quali volessero approfondire la biografia e le opere del drammaturgo, è Shakespeare di Giorgio Melchiori, edito da Laterza nella collana “Biblioteca storica”.

 

Melchiori è tra i massimi studiosi di Shakespare in Italia, e il suo testo rappresenta un ottimo compendio, organizzato con una vocazione cronologica stemperata però dalla suddivisione del complesso dell’opera in “aree”. L’introduzione, intitolata Shakespeare e il mestiere del teatro, fornisce con agilità le fondamentali coordinate spazio-temporali, nonché i cenni alla prassi teatrale nel contesto elisabettiano necessari per comprendere la produzione dello scrittore di Stratford-upon-Avon.

 

Ma il cuore dell’opera di Giorgi Melchiori sta nelle trattazioni dei singoli testi, per i quali vengono fornite datazioni, storie della trasmissione e un’analisi delle strutture drammaturgiche. In questo modo ne risulta un compendio utilissimo da consultare e tuttavia piacevole da leggere.

 

Partendo dal “giovanileTito Andronico per arrivare fino all’ultimo testo, Enrico VIII, scritto forse in collaborazione con Fletcher, si attraversano opere come Sogno di una notte di mezza estate, Il mercante di Venezia, Amleto, Macbeth, La tempesta.

 

Da recuperare.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.