In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Saggio (da) ritrovare – 11: “La mutazione individualista” di Giovanni Gozzini

Giovanni Gozzini, La mutazione individualistaLa storia dell’Italia repubblicana, che lo si voglia, e che lo si apprezzi, o meno, è in parte non indifferente anche storia della televisione italiana. Il saggio che vogliamo proporre, pur non essendo esente da limiti e parzialità (e non poteva essere altrimenti), offre un quadro, convincente e di grande leggibilità, dell’arco cronologico 1954-2011.

Fondamentale è la scansione cronologica assunta per cercare di operare una sistemazione dei fatti e delle problematiche: dal primo capitolo, Il boom (1954-1967) al quarto ed ultimo, La scesa in campo (1994-2011), passando per La rottura (1968-1980) e L’Italia degli individui (1981-1993), lo scenario che viene delineato è quello di una trasformazione tanto rapida quanto ineffabile e inevitabile; dalla tv “pedagogica” di stampo democristiano si scivola verso l’impero della televisione commerciale, incarnata al massimo grado, com’è ovvio, dall’impero berlusconiano.

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: EditorialiWeb ed Eventi.

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Issuu e Pinterest]

 

Ed è proprio nella descrizione di questo processo, che risiede allo stesso tempo il pregio più grande e il limite più evidente del volume di Giovanni Gozzini. Infatti, se “l’esplosione” del mezzo televisivo, anche nel senso più stretto dell’acquisizione dell’oggetto, è resa in modo del tutto consequenziale, piano e accessibile, col progredire delle pagine emerge una maggiore caoticità. Non è da escludere che non si potesse fare molto meglio, vista la grande varietà di problematiche che la televisione degli ultimi vent’anni ci ha posto.

Non troppo omogeneo, è vero; opinabile, non c’è dubbio, La mutazione individualista rimane comunque un ottimo compendio e una buona fonte di spunti di riflessione.

Nessun voto finora
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.