Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Riscrivere “Emma” di Jane Austen?

Alexander McCall SmithEsiste una categoria di libri, tanto misteriosa quanto nota, e cara a molti: i classici. Complesso, allontanandosi dall’etimologia, dire cosa possa essere un classico, come si definisca, quali libri meriterebbero di essere considerati tali e quali invece lo sono a torto.

Senza entrare in questioni che richiederebbero di certo trattazioni ben più estese e, se vogliamo, anche un poco sterili, possiamo notare però alcuni fatti: da qualche tempo abbiamo sotto gli occhi una tendenza, abbastanza precisa, al recupero, in chiave ironica, parodica, comunque “trasformativa”, di alcuni classici. Che sia la pubblicazione di Orgoglio e pregiudizio e zombie di Seth Grahame-Smith, o la decisione di far “resuscitare” il celeberrimo investigatore Hercule Poirot, creato da Agatha Christie, qualcosa sta cambiando.

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: EditorialiWeb ed Eventi.

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Issuu e Pinterest]

 

In questo solco si inserisce l’operazione che vedrà Alexander McCall Smith riscrivere Emma di Jane Austen. Proporre, anzi riproporre, il classico uscito nel 1815, in un modo più “adatto” al pubblico odierno. Cosa faranno dunque Emma e il signor Knightley, Harriet Smith, Frank Churchill, Jane Fairfax? Questa riscrittura fa parte di un progetto più ampio, intitolato The Austen Project, che mira al lancio diversi romanzi della scrittrice, riveduti e corretti, se così si può dire, da apprezzati autori contemporanei.

A noi sembrano operazioni, di sicuro opinabili, non fosse altro che per il “senso” che un testo che ha attraversato i decenni, forse non a caso, porta con sé fino ai nostri giorni; ma operazioni da seguire con attenzione.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.