In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Raccontare la Russia oggi. Nasce una nuova collana editoriale

Raccontare la Russia oggi. Nasce una nuova collana editorialeMai come in questo momento della storia europea raccontare la Russia può aiutare a comprendere da vicino un mondo che ancora oggi ci appare spesso lontano ed enigmatico.

È per questo che l’operazione, da poco lanciata da Edizioni Guerini ci appare meritoria: una nuova collana che, sotto il titolo di Narrare la memoria, mira a recuperare e diffondere un patrimonio di opere, pubblicate dopo la perestrojka, sul fine degli anni Ottanta, in Russia. Si tratta di memorie rimaste fino ad allora inedite, o pubblicate dopo aver subito importanti manipolazioni e tagli da parte della censura. Si tratta di opere in cui, racconta l’editore, «le esperienze personali e le testimonianze dei singoli protagonisti, filtrate dalla narrazione autobiografica, si intrecciano allo scenario storico, politico, culturale e letterario del periodo.»

L'iniziativa è promossa dall’Associazione Memorial Italia che fa parte della più ampia associazione Memoria creata a Mosca negli anni Ottanta. Il suo terreno di azione è la memoria delle violazioni dei diritti umani e la difesa dei diritti oggi. L'attenzione è rivolta in particolare alla storia dell'Unione Sovietica e alla Russia post-sovietica. Facendo riferimento alla vicenda di questo paese, Memorial-Italia opera per arricchire la riflessione pubblica sui temi della violenza, del totalitarismo e dei regimi illiberali. Memorial organizza convegni, mostre, seminari e lezioni; raccoglie documentazione e memorie; favorisce la pubblicazione di ricerche di storia e di letteratura.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Il primo volume della collana, Inseparabili. Due gemelli nel Caucaso di Anatolij Pristavkin, un commovente romanzo pubblicato per la prima volta nel 1987 e tradotto in oltre trenta lingue, è già disponibile in libreria. Pristavkin, prendendo spunto da un'esperienza autobiografica, ricostruisce la tragedia della guerra attraverso gli occhi di due undicenni, i gemelli Saška e Kol’ka Kuz'min.

 

LEGGI ANCHE – George Orwell e le sue attualissime posizioni sulla Russia

 

Pristavkin nasce a Mosca nel 1931. Nel 1941 perde entrambi i genitori e trascorre gli anni della guerra in orfanotrofio. A quattordici anni lavora in una fabbrica di conserve nel Caucaso. Rientrato a Mosca, nel 1946, consegue il diploma di tecnico aeronautico alla scuola serale e nel 1959 si laurea all’Istituto di letteratura “Gor'kij”.Esordisce nella narrativa nel 1958 con il ciclo di racconti L’infanzia difficile, accolto favorevolmente dalla critica. Segue una ricca produzione letteraria, ma il vero successo arriva proprio con la pubblicazione nel 1987 del romanzo Inseparabili. Due gemelli nel Caucaso (titolo originale Nočevala tučka zolotaja). Nel 1988 lo scrittore è insignito del Premio Statale dell’URSS e il romanzo viene tradotto in trenta lingue. Nel 1989 organizza Aprel”, la corrente indipendente degli scrittori moscoviti, curandone anche la rivista. Dal 1992 al 2001 dirige la Commissione di Grazia e Giustizia, che si è battuta contro la pena di morte ed è riuscita a far commutare in ergastolo quasi tredicimila condanne a morte. Nel 2008, pochi mesi prima di morire, riesce a portare a termine il romanzo Il re Monpas’e Marmelažka Primo.

Raccontare la Russia oggi. Nasce una nuova collana editoriale

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Il secondo volume della collana sarà Il diario dell’assedio di Lidija Ginzburg (uscita prevista fine 2018/ inizio 2019), che offreal lettore italiano una straordinaria testimonianza “dal vivo” sui novecento giorni dell’assedio di Leningrado e anche una profonda riflessione su un fenomeno storico, ancor oggi oggetto di indagini storiografiche.

Si prevede poi la pubblicazione del libro di Nikola Punin, Diari e Carteggi (2000).

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.