Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Raccontami di quella volta che un Bignami...

BignamiChi di voi non ha mai preso in mano un Bignami per sostenere nel migliore dei modi una interrogazione a scuola? Dite la verità, spesso quei piccoli libri vi hanno salvato la vita.

Quante volte non avete avuto il tempo sufficiente per prepararvi a una verifica di storia, ma grazie a un Bignami siete poi riusciti a prendere un 8 nel registro? E gli intrecci de I promessi sposi, riassunti come forse Manzoni non avrebbe mai voluto, riuscite a ricordarne la precisione con cui erano presentati in quei libricini con copertina marrone?

I Bignami sono stati i compagni di studio di molte generazioni di studenti nativi non digitali: per coloro che (almeno ante 2001) non avevano la possibilità di accedere alle pagine di Wikipedia per comprendere a fondo un argomento.

Quei piccoli libri si sottolineavano, si tenevano sopra le ginocchia durante un'interrogazione, si tenevano aperti accanto ai testi di scuola durante lo studio a casa, si conservavano con cura almeno fino all'esame di maturità.

Molti sono i ricordi legati a quei splendidi e tascabili opuscoli e ora potete raccontare e condividere in rete in che modo sono stati per voi motivo di salvezza.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

La celebre casa editrice nata nel 1931 per volontà del professore di lettere Ernesto Bignami organizza una interessante iniziativa: Raccontami di quella volta che un Bignami.

Dal 31 gennaio al 31 marzo 2014 potete inviare un messaggio privato sul profilo Facebook o twittare a @bignamiedizioni e raccontare in che modo un Bignami vi ha aiutato a superare un esame. La vostra testimonianza potrà essere pubblicata sulla pagina ufficiale della casa editrice o ritwittata. Inoltre i tre migliori racconti, che saranno scelti dal team di Edizioni Bignami, riceveranno in omaggio La Poetica di Aristotele, nell'edizione storica del 1932.

Abbandonatevi a nostalgici ricordi di un passato, in cui internet era solo una rivoluzione del futuro spiegata da un piccolo Bignami.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.