Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Editing

Corso online di Scrittura Creativa

Quella luce che illumina nel buio

Quella luce che illumina nel buioL’amore è un sentimento potente che lega le persone. L’amare, il senso del vivere e la causalità dell’esistenza caratterizzano Con una piccola torcia nel buio di Vincenzo Sorrentino, romanzo breve pubblicato da Castelvecchi, nel quale oltre all’intreccio narrativo ci sono interessanti spunti e riflessioni che vanno dalla letteratura, alla psicologia, alla filosofia, dimostrando quanto l’interdisciplinarietà tra vita e arti sia forte.

La storia comincia con due protagoniste – Giulia e Federica – e con la loro storia d’amore nata in modo spontaneo e per caso. Un sentimento sincero e puro, come quando le due si baciano sulla metro come se fosse il gesto più e semplice e naturale da compiere tra due persone che si amano. La loro relazione sarà un cammino di scoperta reciproca dei propri sentimenti e dei propri corpi che permetterà a entrambe di approfondire al meglio la conoscenza dei loro caratteri, ma anche dei loro corpi, alla riscoperta di una femminilità che sembrava essersi un po’ sopita. Il bacio in metro, davanti a un pubblico di viaggiatori, è un gesto carico di estrema spontaneità, indice di un amore che va ogni oltre ogni ostacolo e giudizio. Il bacio sarà per Giulia e Federica anche l’ultimo elemento di contatto tra le due, perché Giulia, consumata dalla malattia, che le trasformerà il corpo, ma non il suo modo di essere, deciderà di fare un ultimo viaggio verso una clinica per porre fine alle sue sofferenze con un suicidio assistito.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Federica resterà sola e dentro al suo tremendo dolore per la perdita della persona amata inizierà una sorta di viaggio tra la realtà e una dimensione metafisica emotiva nel quale a Federica oltre ad una fugace visione di Giulia apparirà la figura di Marco. Marco però non resterà un sogno, diventerà una presenza concreta nella vita di Federica. I due solo all’apparenza sembrano diversi e distanti, in realtà sono vicini e non solo perché decideranno di andare a vivere assieme, ma perché sono accomunati da storie di sofferenza e di dolore che hanno lasciato segni indelebili nelle loro vite e dalla ricerca di se stessi.

Sorrentino crea un romanzo nel quale, passo dopo passo, conosciamo i personaggi nel loro presente e nel loro passato. Prima di Federica, nella vita di Marco c’è stata Simona, ma il destino a volte è avverso e un attimo di distrazione può avere come conseguenza la scomparsa di chi amiamo, portato via non si comprende mai fino in fondo, nonostante il passare del tempo, per volontà di chi o cosa. Ci sono poi Alice Francesco immersi nella società della protesta e della ribellione giovanile, uniti da un sentimento che diventerà passo dopo passo amore vero, tenace, messo a dura prova dalla morte incombente.

Quella luce che illumina nel buio

È proprio grazie al tempo trascorso che il lettore entra in contatto con queste vite nelle quali l’amore genera nuove amicizie, sentimenti, figli da amare che crescono e poi, a volte, scompaiono prima dei genitori, lasciando un vuoto a tal punto incolmabile e indefinibile, da avere una perenne sensazione di mancanza perenne di qualcuno che ami.

Marco e Federica vivono, si avvicinano all’anzianità con la consapevolezza di aver vissuto, compiuto errori, fatto cosa belle e amato in modo profondo, lui percorrendo tutte le tappe esistenziali mentre ripensa alla sua famiglia, lei andando a ripescare i tanti amori sperimentati che non hanno portato mai al matrimonio. Certo è che ciò che Marco e Federica hanno provato è sempre stato amore vero.

Oltre alla parte in prosa, nel testo sono spesso presenti poesie dedicate dal narratore ai diversi personaggi. Parole toccanti che rappresentano alla perfezione quello che caratterialmente sono i protagonisti e il loro vissuto fisico e emotivo.

Con una piccola torcia nel buioè un libro nel quale Sorrentino, professore di Filosofia politica presso l’Università di Perugia, qui alla sua prima esperienza narrativa, indaga i sentimenti del cuore umano e le situazioni che la vita riserva. Amicizia , amore, sentimenti, dialogo, confronto è tutto quello che investe i personaggi dell’intreccio narrativo e che dimostrano come la vita, o forse il caso, a volte portano delle singole persone (Giulia in questo caso) a diventare dei veri e propri ponti di collegamento con altre donne e uomini all’inizio tra loro sconosciute e, in seguito, amiche.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Arrivati alla fine del libro si ha sì la consapevolezza di aver conosciuto tante vite e le loro diverse sfaccettature, ma Con una piccola torcia nel buio, di Vincenzo Sorrentino, porta il lettore anche a pensare che le diverse esistenze narrate potrebbero essere le tante altre esistenze possibili che non solo sono presenti nei personaggi protagonisti, ma che, forse, vivono anche in ognuno di noi.


Per la prima foto, copyright: Priscilla Du Preez su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.