Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di editing

Corso online di scrittura creativa

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Quante sono le lingue del mondo?

Lingue nel mondoQuante sono le lingue nel mondo? Anche in questo caso, non possiamo darvi un numero preciso, e non solo per i miliardi di abitanti che popolano il nostro pianeta. Nel novero delle lingue – la questione è proprio questa – quali sistemi di comunicazione dobbiamo includere? È necessario soltanto che una lingua permetta di comunicare affinché possa essere definita così? Ma, soprattutto, come si collocano i vari dialetti, che sono davvero un’infinità, in questo complesso scenario?

Procediamo per gradi: per essere definita tale, la lingua non può solo permettere di comunicare, anche solo per il fatto che pure il sistema gestuale consente di farlo, ma è appunto un sistema para-linguistico; devono esserci altri presupposti, e tali presupposti diventano chiari se analizziamo la differenza che vi è tra dialetto e lingua: la prima è riconosciuta a livello nazionale, è parlata ovunque ed è alla base della documentazione ufficiale e della burocrazia; ha, cioè, un valore politico-sociale acquisito nel corso del tempo (il toscano, nel nostro caso, ha soppiantato tutti gli altri dialetti, assurgendo a idioma ufficiale della nazione). Il secondo, invece, ha una valenza più sociale, e questo lo si nota soprattutto in casi come quello del Veneto: qui, infatti, il dialetto ha un valore sociale importantissimo, perché, nell’ottica dei cittadini, è tratto fondante delle stesse istanze indipendentiste; ciò non vuol dire, però, che stiamo parlando di lingua vera e propria, perché manca il riconoscimento ufficiale in tutta l’Italia: riconoscimento che potrebbe arrivare solo e se dovesse arrivare la tanto voluta indipendenza.

Quando parliamo di differenza tra dialetto e lingua non parliamo, ovviamente, di dignità: il sardo ha la stessa dignità dell’italiano, come l’avrebbe, e l’ha, un dialetto di un paese sperduto nella nostra Penisola; il dialetto, insomma, ha pure i suoi limiti (soprattutto a livello lessicale), ma è un sistema linguistico a tutti gli effetti, tanto più che ha rappresentato per molti lo strumento comunicativo primario nei tempi pre e post unitari.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest]

Precisato questo, consideriamo lingue soltanto quelle ufficiali, anche perché non riusciremmo mai e poi mai a contare precisamente tutti i dialetti del mondo (pensate soltanto a quanti dialetti esistono nei vari quartieri di New York e anche al fatto che solo in Italia ne esistono circa diecimila); la risposta al quesito iniziale, tra l’altro, e come succede in molti casi, è più breve della premessa.

La prendiamo direttamente dal manuale Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica di Giorgio Graffi e Sergio Scalise:

«Quante sono le lingue del mondo? Una risposta precisa è impossibile: si calcola, comunque, che il loro numero si aggiri sulle seimila. Questo numero può aumentare ancora se anche i vari dialetti sono considerati lingue: […] la differenza tra lingua e dialetto è infatti di carattere sociopolitico, non linguistico».

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.