Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Quando Nabokov disegnò una mappa dell’Ulisse di Joyce

Quando Nabokov disegnò una mappa dell’Ulisse di JoyceAnche Nabokov rimase affascinato dall’Ulisse di Joyce al punto da abbozzare una mappa dei percorsi compiuti da Stephen Dedalus e Leopold Bloom a Dublino nella giornata del 16 giugno 1904. Probabilmente si tratta del desiderio di tutti i lettori, almeno quelli un po’ più appassionati dell’opera di Joyce: disegnare una mappa dei luoghi attraversati dai protagonisti dell’Ulisse dal momento che in ogni capitolo si trovano in una zona diversa della capitale irlandese nell’arco della stessa “ordinaria” giornata.

Del resto sono in molti a sostenere che, date l’accuratezza e la ricchezza di dettagli con cui Joyce ha scritto della città, si potrebbe anche ricostruirla sulla base delle sue indicazioni nel caso in cui un’apocalisse dovrebbe distruggerla.

 

LEGGI ANCHE – Quali sono le qualità di un buon lettore? Ecco le risposte di Nabokov

 

Ma la passione di Nabokov per l’Ulisse non si fermò certo a questa mappa, anzi lo spinse a pensare a un vero e proprio suggerimento per chiunque voglia “insegnare” il romanzo di Joyce:

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

«Invece di perpetuare il pretenzioso nonsense dei titoli omerici, cromatici e viscerali dei capitoli, gli istruttori dovrebbero preparare mappe di Dublino con gli itinerari di Bloom e Stephen perfettamente disegnati nelle loro interrelazioni. Non avreste donato un litro del vostro fluido spinale per assistere a una lezione come questa?».

Quando Nabokov disegnò una mappa dell’Ulisse di Joyce

LEGGI ANCHE – Quando Carl Jung scrisse a James Joyce

 

Nabokov parla per esperienza diretta, essendo stato non solo uno scrittore ma anche un docente di letteratura. E il frutto della sua attività in questo campo è stato raccolto nelle sue Lezioni di letteratura.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.