In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Quando la prima regola è non innamorarsi

Quando la prima regola è non innamorarsiNon si può scegliere chi amare. A chi non è mai capitato di detestare una persona al punto di innamorarsene? Gli ultimi a cui è successo, sono i protagonisti di Prima regola: non innamorarsi, l’ultimo romanzo di Felicia Kingsley, pubblicato da Newton Compton.

Tutto inizia quando un ricco collezionista affida a Nick e Silvye, il compito di mettere a segno un colpo sensazionale: trovare il diario segreto di Casanova. I due non sanno, però, che la parte più difficile sarà lavorare insieme, passando dall’essere rivali al diventare complici. Silvye Coreau e Nick Montecristo sono l’una l’opposto dell’altro.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Silvye ha ventisette anni, cresciuta con una madre opprimente, una truffatrice che le ha insegnato tutto riguardo l’arte del furto e dell’inganno. Odia le regole ma ci sono due cose che non può assolutamente fare: mangiare carboidrati e innamorarsi. È una donna passionale e forte e i suoi capelli rossi sembrano risplendere del fuoco che le brucia dentro.

Al contrario, Nick è invece l’emblema del ladro-gentiluomo, affascinante e astuto. È un uomo freddo e razionale, esperto d’arte e che non ha mai fallito un incarico. Ama le regole e nella sua vita non c’è posto per i sentimenti, tanto che il suo cuore sembra essere ormai ricoperto di ghiaccio.

Quando la prima regola è non innamorarsi

Pensare che due persone così diverse possano collaborare sembra improbabile. E che si possano innamorare, appare quasi impossibile. Il primo incontro è quello tra un ladro e una ladra che, tra un furto e un altro, tentano di tenere sotto controllo un’innegabile attrazione.

«Ho perso il comando della situazione. Mi sono fatta prendere dall’ansia, poi mi sono persa ad ascoltare il calore tra il mio corpo e il suo al punto di non accorgermi che mi stava sfilando le chiavi.»Così Silvye descrive il loro primo incontro. Quando si ritrovano a lavorare insieme, la faida ricomincia ma per necessità dovranno placare i loro istinti e fingere di essere due novelli sposi, in viaggio di nozze a Venezia. Se infatti non c’è simpatia tra loro, il mandante della loro missione crede che insieme siano perfetti: Silvye è poliglotta e Nick è un fuoriclasse. Insomma, una coppia perfetta in procinto di partire per una delle città più romantiche del mondo. E una sola regola: non innamorarsi.

«Cosa potrebbe succedere se io non fossi io e lei non fosse lei?»si chiede Nick. La missione li avvicinerà e l’attrazione e la rivalità presto si trasformeranno, lasciando spazio a sentimenti nuovi per entrambi. Perché si sa, le regole esistono per essere infrante!

«Abbiamo passato l’unico limite che non dovevamo valicare», mormora.

Io alzo la testa, guardandolo preoccupata. «Sei pentito?»

«Posso pentirmi di tante cose che ho fatto, ma non di questa».

«Nemmeno io. Lo rifarei».

«E chi dice che non possiamo?»

Quando la prima regola è non innamorarsi

Prima regola: non innamorarsi è uno di quei romanzi che non ci si aspetta: all’apparenza può sembrare il classico romanzo rosa e invece, durante la lettura scorrevole e coinvolgente, si rivela un diverso, originale e con una forte componente mistery. Gli intrighi, i colpi di scena, i vari misteri che i protagonisti dovranno risolvere, la ricerca di reperti preziosi e di codici segreti catturano l’attenzione e incollano il lettore dalla prima all’ultima pagina. E tutto in una trama coinvolgente e misteriosa, sullo sfondo avvincente di Venezia, Londra e Vienna.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

I personaggi sono descritti nei minimi dettagli, permettendo di conoscere a fondo le loro personalità, mentre il ritmo incalzante rende il lettore parte integrante della storia, lasciandolo col fiato sospeso. Inoltre, la narrazione, affidata ai due protagonisti, consente di conoscere la storia secondo il punto di vista di entrambi.

È sicuramente una piacevole lettura, in cui tutti gli ingredienti si legano tra loro.

Silvye e Nick, con le loro avventure, creano il perfetto mix tra la commedia romantica e il mistery, dando vita a un romanzo delizioso in cui la prima regola è innamorarsi.


Per la prima foto, copyright: Henrique Ferreira su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.