Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Scrittura Creativa

Quando la pirateria affossa la letteratura online, il caso della Cina

Quando la pirateria affossa la letteratura online, il caso della CinaAncora una volta, nel mondo della letteratura, la Cina presenta una situazione emblematica per la sua ambiguità. Se da un lato, infatti, si assiste al boom della letteratura online, d’altro canto questo successo viene minato dall’alto tasso di pirateria. A darne notizia è l’agenzia di stampa Xinhua News Agency, che riporta anche alcuni dati estremamente interessanti.

 

La crescita della letteratura online

Stando a quanto ripotato da Xinhua News Agency, la letteratura online in Cina vive un momento di grandi riconoscimenti pubblici, come ad esempio nel caso dello scrittore “Tangjiasanshao” che è riuscito a guadagnare, nel solo 2015, 110 milioni di yuan (circa 15 mila euro) grazie ai diritti d’autore delle sue opere, posizionandosi al primo posto tra gli scrittori più pagati per tre anni consecutivi. Nello stesso tempo, un gruppo di scrittori è riuscito anche a vendere i diritti per l’adattamento cinematografico dei propri romanzi pubblicati on line, come Nirvana in Fire e The Ghouls.

Nonostante i successi appena citati, però, gli scrittori online hanno perso 1 miliardo di yuan (oltre 135 milioni di euro) in diritti d’autore a causa della pirateria, secondo i risultati di un’indagine condotta da iResearch, un’azienda di consulenza cinese, e pubblicata lo scorso mese.

 

LEGGI ANCHE – Letteratura cinese: una forza e una debolezza che pochi conoscono

 

La pirateria imperversa

iResearch ha evidenziato come soltanto il 26,5% degli utenti del web leggano copie legali di libri online. Questo significa che più della metà legge testi piratati o copie scaricate gratuitamente da web forum, network o servizi di cloud.

Questo comporta che «solo il 5% dei scrittori online può vivere di scrittura» ha dichiarato a Xinhua lo scrittore online “Shefayouya”, aggiungendo che «la maggior parte dei miei colleghi scrive migliaia di parole ogni giorno su siti letterari legatli al fine di rimediare almeno i costi di sottoscrizione, ma i contenuti vengono quasi subito copiati in vari forum, rendendo vani tutti i tuoi sforzi».

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Quando la pirateria affossa la letteratura online, il caso della CinaI canali che maggiormente si prestano, secondo “Shefayouya”, al mancato rispetto dei diritti d’autore sono le bacheche dei social e i forum, dove gli utenti postano contenuti protetti da copyright o addirittura arrivano a rivenderli a prezzi più bassi dell’originale.

Addirittura in siti di social networking, come Baidu Tieba, gli utenti condividono messaggi che contengono link ai quali è possibile scaricare direttamente file conservati da servizi di cloud o di file-hosting.

 

Le reazioni ufficiali

La Cina ha incrementato i suoi sforzi contro la pirateria negli ultimi anni, arrivando a chiudere centinaia di siti che favoriscono la condivisione illegale di contenuti. Nonostante questo, però, gli utenti online riescono a trovare modi alternativi per scaricare contenuti senza pagare e senza subire alcuna sanzione.

Nel 2012, il tribunale del distretto di Beijing Haidian ha trattato una causa intentata dallo scrittore Han Han contro il motore di ricerca Baidu per violazione del copyright di alcune sue opere.

Han ha accusato Baidu di aver rubato il suo lavoro pubblicandolo online e rendendolo disponibile per il download gratuito sul sito letterario Wenku.

La corte ha riconosciuto a Han un rimborso di 80 mila yuan (circa 11 mila euro) ma non ha accolto la sua richiesta di imporre a Baidu la rimozione di tutti i dati conservati nel suo cloud e distribuiti illegalmente.

 

LEGGI ANCHE – La censura in Cina colpisce ancora: ritirata dal commercio una traduzione di Tagore

 

Una tale sanzione, però, non causerà molti danni a una corporation come Baidu che fattura decine di miliardi di dollari americani, ma un singolo scrittore, fa notare Tang Yili, giudice cinese specializzato nel trattare casi relativi a diritti di proprietà intellettuale, non potrà mai sostenere questioni legali che richiedono tempi così lunghi.

Lo stesso Zhang Hongbo, segretario generale di China Written Works Copyright Society (la società che si occupa di difendere il diretto d’autore per le opere scritte), riconosce che le sanzioni pecuniarie troppo basse (il tetto massimo è di 500 mila yuan, cioè circa 26 mila euro) vanno di pari passo con i costi eccessivi necessari per proteggere i propri diritti d’autore.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.