Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di scrittura creativa

Corso online di editing

Quando l’ansia si fa libro. “Confessioni di un NEET” di Sandro Frizziero

Quando l’ansia si fa libro. “Confessioni di un NEET” di Sandro FrizzieroIn Confessioni di un NEET l’insegnante chioggiotto Sandro Frizziero, classe 1987, ci regala il ritratto di un giovane d’oggi, uno di «quei due milioni di ragazzi (come ha detto lui stesso in un intervento alla trasmissione Coffee Break di La7) accantonati dal dibattito politico e che sono pieni di ansie, soffrono di eccesso di realismo e hanno troppo i piedi per terra.»

NEET = not (engaged) in education, employment or training…

il nostro NEET hikikomori clodiense si rifugia nella sua stanza per sfuggire a qualunque tipo di stereotipo, si inventa un impiego per rispondere alle aspettative dei genitori, succubi delle convenzioni sociali. Il suo unico scopo nella vita? Trasferire se stesso nella Rete.

«Un animale, il gatto, che ti guarda con lo spirito di chi ti ha fregato, di chi te l’ha fatta sotto il naso e, per questo, meritevole di rispetto.»

 

In compagnia delle sue gatte parlanti, Asia e Nina, simbolo anch’esse della società come la vede il nostro NEET, cerca un modo per annullarsi, per estraniarsi completamente da una società in cui dice/pensa di non riconoscersi, ma che forse, in fondo, lo spaventa soltanto.

Perché oggi, secondo me, mancano proprio le basi: è interessante il NEET quando racconta di come il padre lo spinga a cercare lavoro, a uscire di casa, a confrontarsi col mondo, eppure non fa altro che lamentarsi di come il lavoro, i colleghi, la burocrazia e le convenzioni gli abbiano rovinato l’esistenza. Di fronte a una famiglia che disillude, ci vuole ancora più forza per prendere il volo.

«Lottate, lottate voi, superate ostacoli. Io me ne resto a casa.»

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Il nostro NEET ci racconta tutto di sé, ogni particolare della sua vita (anche i più intimi), della sua vita vera, non di quella che posta sui social in risposta a ciò che sui social legge. Si rapporta al mondo sulla base delle aspettative che il mondo ha su di lui. E usa i social per stimolare gli altri a tirare finalmente fuori il peggio di se stessi.

«Oggi si ostenta tutto, senza filtri, amore e disprezzo, passione e odio, e io stesso in queste righe non sto facendo esattamente lo stesso? Non sto forse producendo dati riguardanti l’intimità della mia mente un po’ come se volessi trasferire l’interno delle mie mutande in un file di testo?»

Quando l’ansia si fa libro. “Confessioni di un NEET” di Sandro Frizziero

Attraverso i social critica la società tutta, la piccolezza delle persone, eppure vuole diventare digitale… interessante incoerenza, forse propria anch’essa dei giovani d’oggi (interessante, sul linguaggio dei social, anche il libro Tienilo acceso di Vera Gheno e Bruno Mastroianni).

Confessioni di un NEET, insomma, è un concentrato di sarcasmo che manifesta la disillusione, croce e delizia di un mondo che si evolve troppo rapidamente.

Vi invito a leggere con attenzione i titoli dei vari capitoli: simpatici, originali sentenze irrinunciabili e necessarie (questo, probabilmente, il mio preferito Certe persone ti fanno a pezzi perché non sono in grado di affrontarti tutto intero).

Quando l’ansia si fa libro. “Confessioni di un NEET” di Sandro Frizziero

Sandro Frizziero è capace di grande ironia e, seppure con uno stile molto leggero e piacevole (e sfruttando la narrazione in prima persona, espediente che azzera la distanza tra noi lettori e il suo NEET), riesce ad aprire una finestra su una realtà che è ormai molto radicata nell’Italia di oggi ma che (o forse proprio per questo motivo) sembra quasi venire ignorata; peggio ancora, spesso capita di sentir dire che i giovani di oggi non hanno forza di volontà, non hanno spirito di sacrificio, “se cerchi un lavoro, lo trovi; se non lo cerchi, non sarà certo lui a trovare te!”… Ma ci siamo mai davvero soffermati a pensare a quanto possa essere difficile per un giovane di oggi affrontare una società dominata dai social, dall’apparenza, dalla necessità di arrivare dove gli altri si aspettano, senza avere la possibilità di soffermarci su noi stessi, per capire quali siano davvero i nostri desideri?

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Ecco, Confessioni di un NEET può certamente aiutare a guardare questa generazione con occhi diversi. Una penna originale si affaccia sul panorama letterario italiano.


Per la prima foto, copyright: rawpixel.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.