Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Quando casca un cavalcavia anche al Nord

Quando casca un cavalcavia anche al NordIl crollo del cavalcavia di Lecco, sulla statale che porta a Milano, fa scalpore perché avviene nel Nord più Nord, nella Brianza dove tutto, apparentemente, è in ordine. Le cose non stanno così.

La settimana scorsa ci è capitato di andarci e di scoprire, con grande sorpresa, che questo pezzo d'Italia soffre, pur con le dovute differenze, degli stessi problemi del Sud e del Centro: traffico, trasporti pubblici inefficienti, disoccupazione, lavoro nero e infrastrutture in pessimo stato. Alcuni incolpano le mafie, che qui come altrove si sono radicate grazie alla connivenza di pezzi della politica e dell’impresa, ma a ben guardare si coglie la lontananza dei cittadini dalla cura della cosa pubblica come causa prima dell’indifferenza verso quel che accade.

Siamo nelle terre della Lega e, adesso, del Pd. Siamo a pochi chilometri dalla Milano dell’Expo e da Pontida. Siamo nelle vicinanze della pulitissima Svizzera. Ma soprattutto siamo in un territorio che molti italiani avrebbero difficoltà a collocare sulla carta geografica nazionale, perché non se ne parla mai. Qui ci sono alcune importanti fabbriche di armi, ma l’indotto della manifattura è morto, trasferito altrove, sepolto da una crisi senza precedenti.

Non ci sono stati scioperi, manifestazioni, prese di posizione: la crisi ha morso ferocemente e ha lasciato sul campo suicidi in grande numero e un generalizzato senso di frustrazione individuale, aggravato da un clima, quello di montagna, che non favorisce mai la socialità comunitaria, ma spinge a stare in casa, ad aspettare qualcosa che non verrà.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Dietro questo crollo, quello del ponticello sulla statale, c’è tutto questo. Una provincia che non procede, ferma come ferme sono le acque del lago sul quale si affaccia. A volte, camminando per questi borghi, ci si sente trasportati nello stesso ambiente indifferente o diffidente di alcuni comuni del Sud: la stessa aria di pesante afflizione e di rabbia che non esplode perché c’è qualche denaro da parte a placare la fame.

 

LEGGI ANCHE – Il nuovo esodo di italiani all’estero

 

Nell’attesa, crollano i ponti, le case restano vuote, la popolazione giovane scappa verso la Svizzera o la Germania, i vecchi restano soli a custodire un bagaglio di ricordi inutili all’ombra del Resegone. Della memoria manzoniana rimangono i ristoranti chiusi, quelli dedicati ai personaggi dei Promessi Sposi, le statue al cardinale Borromeo coperte di muffe, i castelli diroccati dell’Innominato… Ecco, resta in piedi soltanto quel che fu eretto prima della contemporaneità, quando si sapeva costruire senza lesinare sui materiali. Tutto il resto, presto o tardi, crolla anche al Nord.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.6 (5 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.