Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Premio Campiello, presentata a Milano l’edizione 2018

Premio Campiello, presentata a Milano l’edizione 2018Anche quest'anno la presentazione ufficiale del Premio Campiello, giunto alla cinquantaseiesima edizione, si è svolta a Milano nella bellissima villa Necchi Campiglio, coordinata dal giornalista Giancarlo Leonemanager televisivo e presidente della Associazione Produttori televisivi (APT).

In questa prima tappa del lungo percorso che si concluderà al Teatro La Fenice di Venezia il 15 settembre, quando sarà proclamato il vincitore assoluto del premio, sono state ribadite le caratteristiche di questo premio letterario dal meccanismo molto particolare: la prima fase, che terminerà il 25 maggio a Padova, prevede la selezione di cinque finalisti da parte della Giuria dei Letterati, mentre a una giuria di trecento lettori rigorosamente anonimi spetterà la scelta del vincitore. Gestito dall'omonima Fondazione, questo premio rappresenta uno dei casi di maggiore successo di sinergia tra il mondo della cultura e quello delle imprese.

Matteo Zoppas, Presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto, ha dichiarato:

«Il Campiello è una delle manifestazioni culturali tra le più importanti e seguite in Italia, grazie all’impegno degli imprenditori veneti, agli scrittori, al lavoro dei giurati e ai partner che sostengono questo progetto di sinergia tra impresa e cultura. Il Premio Campiello fa parte ormai del patrimonio culturale nazionale e rappresenta la testimonianza concreta dell'impegno sociale e culturale degli imprenditori veneti, della capacità di guardare oltre ai cancelli delle fabbriche e di avere una visione ampia della crescita e dell'evoluzione del Paese. È per questo che siamo orgogliosi di continuare a dare il nostro contributo, anche attraverso questo grande e splendido progetto culturale permanente che è il Premio Campiello.»

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Quest'anno la giuria dei letterati è presieduta da Carlo Nordio, magistrato e scrittore, ed è composta da Philippe Daverio, Roberto Vecchioni, Chiara Fenoglio, Federico Bertoni, Paola Italia, Luigi Matt, Ermanno Paccagnini, Lorenzo Tomasin, Daniela Brogi ed Emanuele Zinato. A loro spetta il compito più arduo: leggere centinaia di volumi per arrivare a selezionarne appena cinque ma, come ha sottolineato spiritosamente Philippe Daverio, il gruppo si considera ormai una sorta di "Circolo Picwick" all'italiana, molto affiatato nonostante la scelta possa suscitare a volte accese discussioni.

 

LEGGI ANCHE – Premio Campiello: interviste e ultime novità

 

Il meccanismo, come ha sottolineato Antonio Scurati, vincitore di una delle ultime edizioni, mette al riparo dalle ben note "manovre" più o meno occulte delle case editrici per assicurarsi la vittoria in altre competizioni letterarie.

La conferenza stampa milanese è anche l'occasione per presentare al pubblico i cinque finalisti del Campiello Giovani, il concorso rivolto ai ragazzi dai 15 ai 22 anni, selezionati il 20 aprile scorso a Verona, di cui verrà proclamato un vincitore il 15 settembre, poche ore prima della serata finale, che sarà condotta da Enrico Bertolino e Mia Ceran e trasmessa in diretta su Rai 5.

Piero Luxardo, Presidente del Comitato di Gestione del Premio Campiello, ha sottolineato:

«Questa edizione del Campiello presenta diverse novità, a partire dalla conduzione del suo atto conclusivo. Ringrazio Enrico Bertolino e Mia Ceran per aver accettato di presentare la finale, certo che sapranno valorizzarla con il loro stile. Torneremo inoltre in diretta televisiva su Rai 5; il tutto preservando i valori tradizionali di trasparenza e autonomia che hanno reso il Campiello uno dei concorsi letterari più autorevoli.»

Premio Campiello, presentata a Milano l’edizione 2018

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Altre fasi collaterali del Premio Campiello saranno il tour estivo dei cinque finalisti, che tra giugno e agosto si muoveranno tra le principali città italiane per presentare i loro libri, e la partecipazione del vincitore alla diciottesima Settimana della Lingua Italiana nel mondo, organizzata dall'Ambasciata d'Italia nel Principato di Monaco sul tema "L'italiano e la rete, le reti per l'italiano".

Nessun voto finora

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.