In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Scrittura Creativa

Corso online di Editing

Premio Campiello 2020 – Intervista ad Ade Zeno

Premio Campiello 2020 – Intervista ad Ade ZenoAde Zeno è entrato a sorpresa nella cinquina dei finalisti del Premio Campiello, superando tanti candidati più noti e prevedibili con il suo L’incanto del pesce luna (Bollati Boringhieri, quila recensione) nonostante si tratti di un libro di non facile lettura, incentrato sul tema sempre un po’ tabù della morte.

Protagonista è infatti un uomo che svolge le funzioni di cerimoniere in un Tempio Crematorio (come l’autore) e che quindi vive a quotidiano contatto con tutte le possibili manifestazioni del lutto.

 

L’incanto del pesce luna è un romanzo incentrato sull’approccio alla morte, un argomento che rimane un tabù per moltissime persone. Non ha avuto paura di scoraggiare in partenza i suoi potenziali lettori?

La morte è il nostro grande irrisolto, il più ingestibile fra gli spauracchi, siamo disposti a tutto pur di tenerlo a distanza. Evitando di parlarne alimentiamo l’illusione di neutralizzare la sua presenza, solo che in questo modo non facciamo altro che renderlo ancora più spaventoso. Certo, quando ho iniziato a scrivere l’Incanto ero perfettamente consapevole della possibilità di risultare respingente per alcuni lettori, ma è un rischio che ho corso volentieri: per come la vedo io la letteratura deve sempre offrire un certo grado di turbamento, purché non si tratti di un effetto gratuito, fine a sé stesso. Diciamo un disturbo in grado di destabilizzare senza offrire risposte, ma proponendo domande scomode.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

Premio Campiello 2020 – Intervista ad Ade Zeno

Lavorare quotidianamente a contatto con la morte quanto modifica della propria visione della vita?

Faccio il cerimoniere da molti anni, si tratta senz’altro di un lavoro che modifica radicalmente la visione della vita. Probabilmente anche un medico, un infermiere o un necroforo risponderebbero lo stesso: sono professioni che impongono da una parte il costante contatto con l’altrui dolore, e dall’altra costringono quotidianamente a fare i conti con il mistero della finitezza umana. Ovviamente esperienza e professionalità insegnano a mantenere il giusto distacco, ma l’onnipresenza del memento mori ti fa riflettere molto sul senso delle tue azioni, e sull’importanza di vivere ogni istante sapendo che potrebbe essere l’ultimo. Avere familiarità con la morte aiuta a comprendere quanto sia fondamentale ricondurla a una dimensione naturale: rimuoverla come il più pericoloso fra gli spettri non ci aiuterà a vivere meglio. Che ci piaccia o no, niente è eterno. E noi non facciamo eccezione.

 

LEGGI ANCHE – Premio Campiello: gli speciali di Sul Romanzo

 

Gonzalo, il protagonista del suo romanzo, accetta di svolgere un lavoro orribile pur di assicurare un futuro migliore a sua figlia. Davvero si può arrivare a tanto in nome dell’amore?

Non lo so se si può arrivare a tanto, bisognerebbe trovarsi davvero in una situazione simile per rispondere a questa domanda. Però sono convinto che non esista sentimento più sovversivo dell’amore, il suo potere destabilizzante è formidabile, nel bene e nel male.

Premio Campiello 2020 – Intervista ad Ade Zeno

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Il fatto che un libro “difficile” come L’incanto del pesce luna sia riuscito a entrare nella cinquina finale di un premio prestigioso come il Campiello lascia sperare che non siano sempre i soliti noti e i romanzi più tradizionali ad occupare queste posizioni. Negli ultimi anni, del resto, abbiamo visto vincere o almeno arrivare in finale alcuni libri abbastanza fuori dagli schemi. Pensa che questo sia un buon segnale per il futuro oppure si tratta solo di fortunate coincidenze?

Al Campiello è sempre stata ampiamente riconosciuta una sostanziale autonomia rispetto alle dinamiche di potere editoriale che spesso animano e condizionano altri premi letterari, e la cinquina di quest’anno conferma senz’altro questa linea. Non sono certo che l’Incanto possa essere catalogato come libro “difficile”, però trovo confortante scoprire che anche scritture anomale e meno etichettabili abbiano qualche possibilità in più per raggiungere nuovi lettori.

 

Come si sta preparando alla serata finale del Premio Campiello?

Mi hanno chiesto di indossare un vestito decoroso e una cravatta nera. Mi sto organizzando, penso di potercela fare.


Leggi tutte le nostre interviste a scrittori e scrittrici.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.