Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Pole dance in biblioteca

BibliotecaSi parla tanto di calo di lettori, di fuga dalle librerie e dalle biblioteche, e quindi qualcuno si industria come meglio crede per incentivare la frequentazione di questi luoghi.

 

È il caso della Mayfield library, a Dalkeith, in Scozia, che il 2 febbraio, in occasione del “Love Your Library Day”, inaugurerà dei corsi di pole dance, allo scopo di incoraggiare gli utenti ad andare in biblioteca. La pole dance, a metà strada tra danza e ginnastica, negli ultimi anni si è sempre più affermata come disciplina sportiva; anche nel nostro paese, tanto che nel 2010 si è svolto il primo Campionato italiano di Pole dance.

Non solo pole dance, però: gli amministratori locali, promotori dell’iniziativa, parlano orgogliosamente di tutta una serie di eventi, adatti a soddisfare le più diverse tipologie di utente.

E del resto, in un mondo che si trasforma e in cui le abitudini di lettura si modificano con lentezza ma, sembra, inesorabilmente, e se viene annunciata in Texas una “biblioteca senza libri”, può farci ancora specie la pole dance in biblioteca?

 

Domanda: in Italia un’iniziativa del genere potrebbe avere un seguito? Intanto, qualora voleste, potete consultare il sito Internet di riferimento delle biblioteche del Midlothian.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Non credo sarà efficace: chi va in discoteca ci va per ballare, difficilmente prenderà un libro in mano. Hanno fallito i Caffè Letterari, dal punto di vista letterario, ma non dal punto di vista del Caffè: la gente va a consumare ed è raro che prendano qualche libro...ma vale la pena provare.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.