Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché investire nel capitale umano?

Paolo Virzì, Il capitale umanoQuando parliamo di capitale umano intendiamo l'insieme di competenze e qualità proprie di un individuo, acquisite nel corso della vita, utili per raggiungere degli obiettivi, di natura privata o economica. Non sarebbe sbagliato dire che il capitale umano è quanto una persona ha da offrire alla propria comunità e al nucleo famigliare-affettivo. Un Paese che investe nella valorizzazione del proprio capitale umano è destinato a crescere culturalmente, così come da un punto di vista economico: tale valorizzazione avviene tramite incentivi all'istruzione, per quanto riguarda il ruolo svolto dalla società, e attraverso la trasmissione di principi, compito che, in genere, spetta ai genitori o a chi per loro.

Di recente, di capitale umano si parla parecchio, grazie a Paolo Virzì, che così ha intitolato il suo ultimo film. Il capitale umano, appunto: in una gelida Brianza, trovano posto due famiglie, specchio di un'Italia sempre più sulla via del declino. Anche loro hanno scommesso sulla rovina di questo Paese e hanno vinto, come sostiene una delle protagoniste dell'opera del regista livornese. In una nazione dove domina la corruzione, la smania di soldi, potere, prestigio, che senso può avere la cura del capitale umano? Perché investire tempo e risorse nello studio e nell'acquisizione di valori etici se poi è necessario scendere a compromessi per sopravvivere?

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

La tanto chiacchierata fuga dei cervelli, poi, non è forse un altro dei fenomeni conseguenti alla scarsa valorizzazione del capitale umano nel Belpaese? Ecco allora che lavori come quello di Virzì non solo gettano uno sguardo su una situazione che necessita di un cambiamento, ma lo fanno in modo esplicito, in questo caso partendo già dal titolo stesso della pellicola. Non si tratta solo di un'emergenza di natura pecuniaria, ma anche di ordine sociale, perché un Paese che non punta sul proprio capitale umano – costringendolo, così, a fuggire altrove – è destinato alla perdita della sua stessa identità nazionale.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (5 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.