Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Scrittura Creativa

Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché Aleksandr Puškin è il più grande poeta russo? Ecco 10 motivi

Perché Aleksandr Puškin è il più grande poeta russo? Ecco 10 motiviUn sondaggio di poco tempo fa ha evidenziato che il poeta più grandi di tutti i tempi per i russi è Aleksandr Puškin. Il sondaggio, però, non prova a chiarire le ragioni di questo risultato.

Ci ha pensato, dunque, «Russia Beyond the Headlines», che ha chiesto a Ekaterina Aleeva di individuare dieci ragioni per cui Aleksandr Puškin è il più grande poeta russo.

 

1. Ha creato la lingua russa moderna

Aleksandr Puškin è a ragione considerato il padre fondatore della lingua russa moderna. Ha rifiutato lo stile aulico della poesia classica russa, rompendo le barriere tra il linguaggio colloquiale e le odi del passato. I russi usano ancora oggi la lingua di Puškin.

***

2. Ha padroneggiato un’ampia gamma di generi

Puškin ha avuto un’elevata quantità di interessi come scrittore. Ha scritto odi classiche, poesie romantiche, versi d’amore e politici, romanzi in versi, drammi storici, prosa realista, novelle, racconti, fiabe, diari di viaggio, e altro ancora. Molti dei suoi lavori sono diventati testi fondamentali nel loro genere.

 

LEGGI ANCHE – Quali sono gli scrittori russi più importanti?

 

3. Ha indicato la strada ai futuri grandi

Puškin ha identificato i temi principali a cui si sono dedicati gli scrittori russi del XX secolo. La sofferenza di un individuo umile di basso rango, il confronto tra un personaggio speciale e la società, la scelta dolorosa tra il dovere e la felicità personale, la ribellione del singolo contro il sistema. Tutti questi argomenti sono stati trattati per la prima volta da Puškin prima di essere al centro di opere di altri grandi autori russi come Dostoevskij, Tolstoj e Čechov.

Perché Aleksandr Puškin è il più grande poeta russo? Ecco 10 motivi

4. Ha creato “un’enciclopedia della vita russa”

Una delle opere chiave di Puškin è il romanzo in versi Eugene Onegin. Un importante critico della metà del XIX secolo l’ha definito “un’enciclopedia della vita russa”, considerando che nell’opera veniva offerto un ritratto della vita e della cultura del Paese in quell’epoca.

Un’opera, un balletto e numerosi adattamenti per il teatro hanno contribuito a supportare e promuovere la reputazione internazionale di Eugene Onegin, scritto nel corso di molti anni, dal 1823 al 1831.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

5. La precisione e l’illusione della semplicità sono le sue caratteristiche principali

Un’altra ragione per cui la popolarità di Puškin continua a crescere è l’apparente semplicità delle sue opere. Ha avuto la capacità di creare immagini vivide con solo due o tre parole, imprimendole nella mente dei lettori. C’è un’illusione di spontaneità nel suo uso preciso del linguaggio, e le sue note mostrano come egli lavorasse con estrema meticolosità su ogni verso.

***

6. Era un audace bon vivant

La reputazione di Puškin è cresciuta molto dopo la sua morte, ma non ha goduto di un posto così alto nella società russa mentre era in vita. Aveva uno spiccato senso dell’umorismo e amava inserire parolacce nei suoi versi. Era anche un autore prolifico di sferzanti epigrammi, e si divertiva a prendere di mira anche i funzionari di alto rango. Questo gli causò non pochi problemi con le autorità e qualche sfida a duello.

***

7. Ha sofferto per la verità

Puškin ha trascorso molti anni in esilio per la sua ode alla Libertà.

Lo zar Alessandro I esiliò il poeta nel sud della Russia e quindi lo sottopose agli arresti domiciliari nella regione Psov. Puškin ebbe molti amici tra i rivoluzionari Decabristi. Non ha mai sostenuto la necessità di rovesciare il regime zarista, ma è diventato il campione del diritto individuale alla libertà e ha combattuto contro la censura.

Perché Aleksandr Puškin è il più grande poeta russo? Ecco 10 motivi

8. Ha scritto poesie d’amore senza tempo

Puškin è stato un famoso ammiratore della bellezza femminile e si è guadagnato la fama di Don Giovanni. Ha scritto forse i più famosi versi d’amore nel patrimonio poetico russo.

***

9. È stato discusso e ammirato da grandi scrittori

Molti scrittori hanno riconosciuto la grandezza di Puškin. Dostoevskij ne lodava l’empatia e la profondità; Turgenev sostenne che la vera essenza delle sue opere risuonasse all’unisono con l’essenza del popolo russo.

***

10. È diventata una figura di culto nell’Unione Sovietica

All’epoca dell’Urss Puškin è diventato un vero e proprio simbolo dello stato. Ogni aula di letteratura esibiva un suo ritratto. Nel 1937, furono organizzate celebrazioni su larga scala per il centenario della sua morte, seguite da celebrazioni altrettanto importanti per il centocinquantesimo anniversario della nascita.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.