Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Parlare di omosessualità a scuola – Un progetto pilota a New York

Parlare di omosessualità a scuola – Un progetto pilota a New YorkParlare di omosessualità con gli adolescenti e a scuola non è certo facile, soprattutto in questi tempi in cui imperversano moltissime polemiche in Italia, a seguito del ddl Cirinnà.

Al di là di tutte le discussioni su ciò che è famiglia e senza entrare nel merito di presunti atteggiamenti omofobi, vorremmo presentarvi un progetto appena lanciato dalla National Book Foundation (in partnership con Lambda Literary) a New York e che, secondo noi, potrebbe rappresentare un punto di partenza, o almeno una fonte di ispirazione, anche per l’Italia.

 

Un book club per adolescenti LGBTQ

Si tratta di un vero e proprio book club, che si svilupperà a partire da BookUp, un sito web animato con la collaborazione dell’Hetrick-Martin Institute, che si rivolge ad adolescenti lesbiche, gay, bisessuali, trans o che hanno qualche dubbio circa il loro orientamento sessuale.

«Credo che questa opportunità consentirà ai nostri lettori e scrittori in erba di rafforzare i loro punti di forza e progredire nelle loro comunità», così Juan William, il direttore dell’istituto, ha spiegato la sua decisione di aderire al progetto della National Book Foundation.

Parlare di omosessualità a scuola – Un progetto pilota a New York

Quali sono le attività pratiche?

A partire da una lista di lettura curata dal poeta e insegnante di inglese T’ai Freedom Ford (insieme ad autori LGBTQ come Naomi Jackson, Garth Greenwell e Megan Kruse), che si occuperà anche di fornire i libri e progettare attività su misura per questi giovani lettori, si aggiungeranno visite sul campo alla Biblioteca pubblica di New York (in particolare per consultare la sezione dedicata alle tematiche gay e lesbiche), presso librerie a tema, e altri siti di interesse storico e letterario nella città di New York.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Una sfida per l’Italia?

E l’Italia? Al momento si sta discutendo ancora della presunta ideologia gender, ed è del gennaio 2015 un’inchiesta per «L’Espresso» a firma di Arianna Giunti che racconta di boicottaggi e licenziamenti a danni di omosessuali, oltre agli episodi di bullismo omofobico che, tuttora, fanno parte della cronaca del nostro Paese. Perché, allora, non accogliere il progetto di New York come un esempio? Perché non pensare a un’azione strutturata che unica insieme lettura, cultura e lotta all’omofobia? Magari con il coinvolgimento del Centro per il libro e la lettura e di associazioni impegnate già da anni a promuovere la lettura nelle scuole, pensiamo ad esempio a Piccoli Maestri (un’associazione di scrittori e scrittrici che si prefiggono il compito di promuovere la lettura nelle scuole pubbliche italiane).

Non siamo certi che parlare di omosessualità a scuola con i libri (promuovendo la lettura) sia una soluzione per arginare il bullismo ai danni di ragazzi omosessuali, ma potrebbe essere un inizio.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.