Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Non la vetta ma il percorso. “Il lupo e l’equilibrista” di Max Solinas

Non la vetta ma il percorso. “Il lupo e l’equilibrista” di Max SolinasNel cassetto ho un sogno: trasferirmi un giorno in montagna e prendere con me un cane lupo cecoslovacco. Questo è il motivo per cui, letta la quarta di copertina de Il lupo e l’equilibrista di Max Solinas edito da Garzanti, mi sono presa una giornata libera e mi sono immersa nella lettura.

Chris, cresciuto tra le montagne, è un uomo che si è allontanato dalla sua natura accettando, in un momento difficile, la mano di chi gli offriva un lavoro ben pagato e la sicurezza di porre fine al malessere e alla precarietà della vita. Un impiego che Chris odia e che lo porta continuamente a viaggiare per sponsorizzare gli articoli di un’azienda che lo paga per delle arrampicate acrobatiche con indosso i propri prodotti. Per fortuna c’è Francesca, la compagna storica di Chris, che prima dell’ultima partenza gli confida di avere una sorpresa per lui. Arriverà mentre è in viaggio.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Il regalo che la donna ha pronto per Chris è un bellissimo lupo nordamericano di proprietà di un circo in tournée per l’Europa. Uno arriva e l’altro parte, senza nemmeno il tempo di annusarsi. Ma quando Chris torna è il momento giusto perché avvenga l’incontro.

«Al centro del grande recinto, un grosso lupo grigio stava seduto e lo osservava. Sembrava che lo aspettasse da un bel po’. Chris si bloccò, ma in realtà era già fermo. Sentì il sangue raggelarsi nelle vene e impedirgli qualsiasi movimento, anche se il respiro stentò a fare il suo lavoro, lasciandolo in totale apnea di aria e pensieri. Solo il cuore batteva all’impazzata. Un flusso di energia caldo e vitale collegava gli occhi al cuore e alla mente, e si attivò nell’istante in cui Chris incrociò lo sguardo del lupo. Intorno a lui tutto si bloccò, tutto sbiadì, a parte loro due».

Non la vetta ma il percorso. “Il lupo e l’equilibrista” di Max Solinas

Chris è catturato dagli occhi color ambra del lupo, è desideroso di stabilire un contatto ma Francesca, abile veterinaria, lo ammonisce: «Devi avere pazienza. […] Impara ad aspettare, impara ad aspettarlo. Questa sarà la regola con lui».

E così Chris passa diversi giorni a spiare il lupo da una finestra senza uscire di casa. In lui si agitano vari sentimenti e il desiderio di potersi finalmente avvicinare. Per ingannare l’attesa chiede alla compagna di raccontargli di più sul lupo e così scopre che l’animale è cresciuto in un circo allevato da un domatore non sempre gentile, finché un giorno il lupo non si è ribellato mostrando l’affilata dentatura all’addestratore. Da allora il lupo ha smesso di mangiare. Sembra aver perso ogni interesse per la vita.

Anche lì, a casa loro, il lupo fa fatica ad ambientarsi, rifiuta il cibo dopo averlo annusato e apatico si rifugia in un angolino della gabbia, per la prima volta in tutta la sua carriera Francesca nutre dei dubbi di poterlo aiutare. Ha però un asso nella manica e una mattina, fingendo di dover uscire di corsa per un appuntamento, lascia a Chris il compito di preparare al lupo qualcosa da mangiare. Ma cosa? È così che Chris ha una prima simbiosi con il lupo che lo porta a chiedersi: «Cosa mangio io quando sono affamato» e per rispondersi mischia nella ciotola tutto quello che trova in frigo. Da quel primo incontro tra i due inizierà un rapporto che permetterà a Chris di superare vecchi traumi e tornare alla natura e al lupo di ritrovare la fiducia nell’uomo di cui prima aveva conosciuto solo la meschinità.

«Ora Chris e il lupo erano insieme, uniti come mai avrebbero creduto possibile, tra silenzi, discese e salite, attraversamenti di ghiaioni a strapiombo sull’abisso. Era questo l’unico sentiero sicuro, su un filo in equilibrio tra cielo e terra. Un sentiero lungo il quale Chris era diventato anche un po’ lupo».

Non la vetta ma il percorso. “Il lupo e l’equilibrista” di Max Solinas

L’equilibrista e il lupo è un racconto che ricorda a chi legge le regole della natura ben lontane dall’efficientismo richiestoci dalle metropoli. Chris e il lupo si aiutano leccandosi le ferite a vicenda in un percorso di crescita e cambiamento possibile grazie al rispetto di semplici regole: la fiducia, la pazienza e il recupero di un tempo circolare e lento che in natura permette la nascita di tutto.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Nonostante le premesse iniziali però il racconto non raggiunge mai, a mio avviso, un picco. Come lo stesso Solinas commenta nell’intervista alla fine del libro: «Non tutte le montagne hanno una vetta» e forse è bello così, è il percorso che conta e penso la stessa regola valga per questo libro.


Per la prima foto, copyright: Joshua Earle su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.