Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Nessuno racconta la mafia di Bari

Nessuno racconta la mafia di BariÈ notizia di due giorni fa la ripresa delle ostilità mafiose nel capoluogo pugliese, ma la stampa nazionale pare ancora una volta dimenticare di raccontare il crimine barese.

È strano, perché nel 2015 Bari è stata seconda soltanto a Napoli per numero di assassini di mafia compiuti in città, l’ultimo dei quali a danno di un ventenne ignaro di essere bersaglio dei clan del suo quartiere.

È ancora più strano perché da qualche mese i più grandi boss di mafia sono stati nuovamente incarcerati e la città è diventata terreno di scorrerie da parte delle numerose baby gang ansiose di prendere in mano il controllo dei quartieri.

Sembra quasi che qualcuno, o qualcosa, abbia messo la sordina sulla cronaca malavitosa barese. Pare che non si debba narrare anche questo Sud per quello che è, ma che si debba continuare a considerare Bari e la Puglia una specie di Svizzera meridionale. Eppure, non c’è soltanto Napoli, non c’è soltanto Gomorra, ma c’è tutta una costellazione trentennale di eventi delittuosi che portano il marchio del sistema mafioso barese: si parte con le sigarette di contrabbando dal Montenegro e dall’Albania per arrivare al rogo del Petruzzelli, al dominio dello spaccio della coca e dell’eroina di Savino Parisi, fino agli omicidi che dal 2012 stanno insanguinando la città a colpi di AK47.

 

LEGGI ANCHE – La Puglia allo specchio: my name is Savino

 

Abbiamo elencato soltanto alcuni episodi, alcune dinamiche criminali. Altre ce ne sono che rivelano la centralità mafiosa di Bari nel nuovo sistema euro-mediterraneo. In città, infatti, hanno sede due clan georgiani e almeno un importante clan cinese, per non parlare della presenza albanese, bulgara, rumena e nigeriana. Il racket della prostituzione è gestito da contatti che i clan baresi hanno con i celebri Casamonica di Roma, per non parlare delle relazioni con Cosa Nostra e con la ‘Ndrangheta.

 

LEGGI ANCHE – I diritti dei Casamonica

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Questo porta Bari ad assurgere a un ruolo di rilievo nella geografia camorristica del nuovo millennio, facendone uno snodo per l’import/export di armi e marjuana, per lo spaccio di stupefacenti pesanti, per lo sfruttamento della prostituzione, per il riciclaggio di denaro sporco e soprattutto per il gioco d’azzardo con l’uso di macchinette per il poker.

Proprio l’ultimo episodio di sangue riguarda la famiglia Vavalle, prima in Italia per imposizione del gioco d’azzardo con i videopoker, a cui sono stati sequestrati l’anno passato ben cinquanta milioni di euro di macchinette. Il fratello del capoclan è stato colpito quasi a morte dai colpi di una mitraglietta nel celebre quartiere San Paolo, dove i giovinastri di mafia si addestrano manu militari ogni notte per scalzare i vecchi boss dal loro ruolo egemone.

Il dato allora è questo, siamo forse nel mezzo di una rottamazione mafiosa che purtroppo non trova ancora un racconto mediatico di livello nazionale e non se ne coglie il motivo.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.