Corso online di scrittura creativa

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di editing

Napoli non perdona

Napoli non perdonaVero. Napoli non perdona. Non perdona mai. Non perdona gli slogan, gli sfottò a sfondo razzista dei leghisti di una volta, e di quelli più radicali. Non perdona che si possa liquidare la questione meridionale, ancora forte e viva, con qualche ricetta banale, fascistoide, costruita al Nord e appiccicata al Sud.

Napoli non perdona e non dimentica. E fa bene, perché solo avantieri i napoletani erano offesi nelle curve settentrionali dell’Atalanta e del Verona. Napoli non scende a patti, non ascolta il richiamo perbenista alla tolleranza. Non tollera gli intolleranti, questo è evidente.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Certo, poi sopporta la Camorra, ma sempre meno. Sopporta la disoccupazione, ma sempre meno. Sopporta la miseria, ma non come prima. Napoli sta cambiando, in meglio. Ce ne siamo accorti ascoltando i ragazzi di una scuola di Secondigliano, qualche settimana fa, raccontare se stessi davanti a una giovane scrittrice. Si sono messi a nudo, questi ragazzini, tirando fuori una commovente ingenuità, quella che contraddistingue tutti i giovani sani d’Italia. Giovani nei quali riponiamo speranze, fiducia…

 

LEGGI ANCHE – Napoli, stereotipi addio. Forse non tutti sanno che...

 

Napoli è in fondo una speranza per tutto il Sud. Salvini vuol provare a massacrarla, perché resta ancorato a un’idea di Italia a due velocità, ma dimentica che la velocità del Nord ha sempre avuto un motore a Sud: gli emigranti. Ora son pochi i giovani meridionali che vogliono trasferirsi a Milano, a Torino, a Verona, perché il Nord Italia è niente rispetto al Nord Europa e ad altri più attraenti mercati come il Canada, il Sud America, la Cina. Il Nord ha perso il treno della globalizzazione, ha sprecato tempo e risorse, ha perso smalto e lustro.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

L’Italia si assomiglia sempre di più. Disorganizzazione ovunque, anche alle pendici delle Alpi. Anzi, fa più male vedere il Nord trascinato in basso dal suo stesso egoismo, vittima di un miraggio, quello del capitalismo finanziario e del denaro facile, sostenuto ormai soltanto da pezzi di economia bancaria criminale.

 

LEGGI ANCHE – Come sono diventato Genny Savastano, dai vicoli di Napoli a Gomorra

 

Salvini pensa di poter nascondere certe nefandezze settentrionali scendendo al Sud, ma non ce la fa. Non riesce a sfondare il campo con una cornice di valori che poco ha a che fare con le eruzioni razziste di fede padana. E, non facendocela, accusa gli altri, lui, sì!, di razzismo e di intolleranza. Lui che propugna ogni giorno l’esclusione dell’alterità, della diversità, della civiltà altrui. In fondo Napoli gli ha rinfacciato le sue origini politiche, non quelle genetiche. Non ha giocato sul suo piano, perché non è stata razzista, ma semplicemente giusta.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.