In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

"Mentre volavo via", gli interessanti racconti d'esordio di Sara Nissoli

"Mentre volavo via", gli interessanti racconti d'esordio di Sara NissoliI quattordici racconti raccolti sotto il titolo Mentre volavo via (Bookabook, 2017) segnano il debutto letterario di Sara Nissoli, pubblicitaria milanese: «quattordici racconti tristi che vi faranno stare meglio» specifica il sottotitolo, che si rivela molto azzeccato.

Sono storie di persone comuni, che si muovono in una Milano appena identificabile o nel suo hinterland, vivendo esistenze contrassegnate dal grigiore e dall'anonimato. C'è chi passa la vita confezionando pigiami e chi cresce vittima del bullismo, chi ama appassionatamente una fotografia e chi sogna di farsi risolvere i problemi personali da Milito, mitico attaccante dell'Inter del Triplete.

Sono persone che abbiamo subito l'impressione di conoscere o di aver conosciuto in qualche momento della nostra esistenza, in cui possiamo arrivare persino a riconoscerci almeno in parte, anche se forse preferiremmo non ammettere di condividere qualcuna delle loro sfortune: ed è vero che possiamo sentirci meglio se, leggendo queste storie, ci rendiamo conto invece di non essere poi così sfortunati.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

I protagonisti dei racconti sono individui che si raccontano in prima persona, e non hanno alcun imbarazzo nel mostrarci i limiti e lo squallore delle loro esistenze. Di questo squallore in realtà non sempre sono consapevoli, perché non hanno avuto molte possibilità di fare confronti.

Gli ambienti in cui si muovono sono sempre assai ristretti, gli orizzonti necessariamente limitati, i progetti per il futuro spesso ridotti alla pura e semplice sopravvivenza: se si azzardano a elaborare delle idee più impegnative, queste finiscono per rivelarsi del tutto al di fuori della loro portata, come per i frequentatori di una scalcinata sala corse che passano le giornate a fare puntate, sperando in improbabili vincite che possano cambiare in modo radicale le loro esistenze.

Ma ecco che dietro questi personaggi spuntano anche, in modo molto sfumato ma che non passa inosservato, i grandi temi dell'attualità: la crisi economica, con i licenziamenti che mettono in ginocchio famiglie e rapporti di coppia, il bullismo, l'identità di genere, la paura di mostrarsi come si è realmente all'interno di una piccola realtà di provincia, dove per il diverso è fin troppo facile diventare bersaglio di offese e prevaricazioni.

"Mentre volavo via", gli interessanti racconti d'esordio di Sara Nissoli

Si dice che in Italia i lettori non siano particolarmente attratti dai racconti, forma letteraria che invece ha sempre riscosso grande successo nei paesi anglosassoni.

Il racconto appare invece come un formato molto adatto alla frenesia della vita contemporanea: quando il tempo a disposizione è poco, risulta molto più agevole leggere una storia che si conclude in poche pagine, rispetto al lungo romanzo che tollera poco le interruzioni frequenti, che magari rendono più difficile seguirne la trama senza perdere continuamente il filo.

"Mentre volavo via", gli interessanti racconti d'esordio di Sara Nissoli

I racconti di Sara Nissoli si leggono in fretta e con piacere, perciò li consigliamo soprattutto a chi porta sempre con sé un libro o un ebook per sfruttare a dovere i tempi morti di ogni giorno, dai tragitti sui mezzi pubblici alle code negli uffici.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

È interessante anche notare come una casa editrice come Bookabook, che pubblica esordienti con l'originale sistema del crowdfunding (i lettori preacquistano i libri presentati in anteprima, così da garantire una quota di volumi venduti prima ancora della stampa o della realizzazione dell'ebook), abbia puntato su Mentre volavo via nonostante la scarsa considerazione di cui sembrano godere i racconti nel nostro paese: questo ci sembra senz'altro un buon segno.


Per la prima foto, copyright: Emanuele Pinna.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.