Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Mentre Sorrentino ha vinto l’Oscar, a Pompei è crollato un altro muro

Crollo PompeiA fronte dell’ennesimo crollo nell’area archeologica di Pompei, il neonominato Ministro della Cultura Dario Franceschini ha dichiarato pochi giorni fa: «Sorrentino ha vinto l'Oscar e a Pompei è crollato un altro muro. Dobbiamo credere nella forza straordinaria della nostra bellezza e, insieme, tutelarla orgogliosamente». A venire giù, questa volta, è stato un muro di due metri in un’area non scavata di Via Nola, subito interdetta per i rilievi e i primi interventi di messa in sicurezza.

La Procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta per disastro colposo e Giovanni Puglisi, il Presidente della Commissione nazionale italiana per l’Unesco, ha sottolineato l’urgenza di un piano di interventi straordinario per l’area di Pompei. Bisogna drenare tutta l’acqua piovana e convogliarla all’esterno, altrimenti si rischia il dissesto idrogeologico dell’intera area archeologica.

A tal proposito il 4 marzo si è svolta presso il Mibact una riunione straordinaria convocata dal Ministro Franceschini, nella quale si è deciso di utilizzare due milioni di euro sui fondi ordinari della Soprintendenza speciale di Pompei, Ercolano e Stabia per interventi di manutenzione ordinaria del sito, presupposto indispensabile per ogni intervento di tipo straordinario e strutturale.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Si è stabilito, inoltre, di costituire l’Unità Grande Pompei che si occuperà del progetto strategico di recupero dell’intera zona Unesco che investe l’area vasta da Portici a Castellamare e di definire una convenzione tra Mibact e Finmeccanica per fornire servizi e tecnologie sperimentali di rilevamento satellitare volti a prevenire il rischio idrogeologico.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.