Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Marina Abramović, lo spazio tra attore e vita

Balkan BaroqueSerba, nata nel 1946, Marina Abramović è un’artista fondamentale del Novecento, e continua ad esserlo anche nei cosiddetti Anni Zero.

 

Performer, per la precisione. E le sue performance, come poche altre, riescono a indagare con ferocia i limiti del corpo e la “presenza” dell’artista, nel senso letterale del termine, oltre che il dialogo intrattenuto da questi elementi con chi osserva l’arte nel suo farsi.

 

Dalla serie “Rhythm”, in particolare Rhythm 0 del 1974, in cui l’artista si concede al pubblico, priva di volontà, a The Abramovich Method, del 2012, lavoro composto da tre performance fra cui l’intensissima The Artist Is Present, non sono mai mancate le polemiche attorno al suo lavoro e alle sue modalità di espressione.

 

Secondo un’intervista rilasciata ad ArtDaily da Jorn Weisbrodt, direttore artistico di Luminato, festival delle arti e della creatività di Toronto che si terrà dal 14 al 23 giugno 2013, l’artista presenterà un’installazione-performance che rappresenterà il punto più alto del “metodo Abramović”, un’azione artistica in cui i visitatori saranno invitati a indossare camici bianchi e cuffie, per “disconnettersi” dal mondo, salvo poi essere invitati a documentare la loro esperienza.

 

Non sarà qualcosa di convenzionale, e di questo c’è da essere più che sicuri.

 

Per chi fosse interessato ad approfondire, non sono pochi, i testi dedicati alla performer di origini serbe, anche se pochi scritti in lingua italiana. Da segnalare, comunque, almeno il testo di James Westcott, Quando Marina Abramović morirà, edito da Johan & Levi e il cofanetto dvd+libro Marina Abramović. The artist is present, per Feltrinelli.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.