14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Maria José Silveira, tutte le donne in una sola donna

Maria José Silveira, tutte le donne in una sola donnaMaria José Silveira nasce nel 1947 a Jaraguá. Laureata in Antropologia, ha conseguito poi un master in Scienze politiche all’Università di San Paolo.

L’autrice brasiliana pubblica La madre della madre di sua madre e le sue figlie nel 2002; il libro esce nel 2017 negli Stati Uniti e viene riedito in Brasile nel 2018.

L’edizione italiana di La madre della madre di sua madre e le sue figlie è disponibile dal 3 luglio 2018 a cura di Mondadori nella traduzione di Sara Caravero.

«D’accordo. Se è quello che volete, raccontiamola, allora, la storia delle donne della famiglia. Ma lo faremo con calma. La faccenda è delicata, la famiglia è complessa, e non è stato tutto rose e fiori in questa storia. Certo, ci sono state gioie e amori, molte battaglie e conquiste, grandi realizzazioni, in fondo loro hanno contribuito a costruire questo paese quasi da zero. Ma ci sono state anche pazze, assassine, molte disgrazie e tristezze. Grandi dolori. Davvero molti. E ricordatevi anche, se ce ne fosse bisogno, che siete stati voi a chiedermi che questa volta raccontassi la vita delle donne. Se a un certo punto doveste pensare che sto sorvolando troppo in fretta sui maschi, non venitemi ad accusare di femminismo tardivo. Vi dico fin da subito che la vita degli uomini è interessante quanto quella delle donne, e se non mi addentro troppo in quel campo è solo per assecondare il vostro desiderio. E visto che il momento si avvicina sempre di più, iniziamo a raccontare la storia fin dal principio. Partiamo da Inaiá, la piccola tupiniquim, l’origine di tutto.»

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Con questo incipit, l’autrice apre il romanzo che, attraverso quasi cinquecento anni di storia, costituisce un vero e proprio albero genealogico tutto al femminile, che si apre con Inaiá nel 1500 fino ad arrivare a Maria Flor, nata nel 1968.

Maria José Silveira, tutte le donne in una sola donna

In quasi cinque secoli, sono molti anche i cambiamenti e gli avvenimenti storici, alcuni dei quali vengono ricordati ancora oggi. La Silveira si concentra principalmente sulla questione della schiavitù nelle regioni brasiliane, iniziata antecedentemente al primo insediamento di coloni portoghesi e depennata grazie a Isabella del Brasile, che ne sancì l’abolizione nel 1888.

Per quanto gli uomini siano un aspetto marginale del romanzo, come la stessa Silveira specifica all’interno dell’incipit, essi non vengono mai dati per scontato: che siano mariti, padri, figli, nipoti, nonni, cugini, rivali; che siano uomini giusti, violenti, amorevoli, disonesti; l’autrice riconosce il ruolo fondamentale che essi ricoprono, senza dilungarsi ma prestando attenzione a non sminuirli.

La Silveira si presenta con uno stile semplice ma attento, non lasciando niente al caso. La sua penna offre sempre una descrizione accurata delle protagoniste, esauriente per il lettore, ma senza risultare pesante ai fini dell’intera storia familiare. Gli intrecci che si susseguono fanno di questo un romanzo interessante – non solo per la ricostruzione di un grande albero genealogico – rendendolo sempre più avvincente, capitolo dopo capitolo.

Maria José Silveira, tutte le donne in una sola donna

Assieme alle donne, cambia, cresce, prende forma, anche il territorio dove esse vivono. Lo sviluppo del Brasile e delle sue città – sia esso strutturale, politico o culturale – fa da scenario a storie di tradimenti, amori, rivalità e, spesso, troppo sangue versato.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Cannibali, native, assassine, allevatrici di bestiame, fotografe, attiviste politiche, stiliste; gentili, pazze, depresse, amanti della vita e del lusso: le donne che si susseguono all’interno del romanzo sono molto diverse tra loro, ma in ognuna di esse scorre il sangue delle proprie antenate, e in ognuna si intravede qualcosa delle donne di cui la Silveira racconta nei capitoli precedenti. Nella lettura dell’ultimo capitolo, dedicato a Maria Flor, si percepiscono i segni lasciati da ognuna delle diciannove protagoniste che prima di lei hanno portato avanti il nome della famiglia. In una persona sola, possiamo avvertire piccoli indizi delle donne che prima di lei sono vissute, hanno combattuto, amato, odiato, sofferto; ognuna di loro contribuisce alla persona che Maria Flor è, ognuna di loro vive, un poco, dopo quasi cinquecento anni, dentro di lei.


Per la prima foto, copyright: Allyson Weislogel.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.