In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

“Malatesta, indagini di uno sbirro anarchico – Termodistruzione di un Koala” di Lorenzo Mazzoni

Lorenzo Mazzoni, Termodistruzione di un koalaOgni grande scrittore noir ha il suo investigatore preferito con cui affascina i propri fan.

Lorenzo Mazzoni, giornalista e scrittore di origini ferraresi, cresciuto a Simenon e Le Carré non poteva non avere fra i suoi protagonisti un poliziotto letterario che si fa spazio tra una Petra Delicado e un commissario Montalbano, spezzando la routine con un personaggio al di fuori dagli schemi a cui siamo abituati. Dal 2007 con la casa editrice La Carmelina e dal 2011 con la Koi Press, Malatesta ha affrontato finora tre storie (Nero ferrarese, Il recinto delle capre, Il cinematografo) scritte da Mazzoni e illustrate da Andrea Amaducci. A dicembre dell'anno scorso è uscita la quarta avventura di questo ex-tifoso della Spal, mai pentito, diventato “sbirro”, intitolata Termodistruzione di un koala.

La storia si regge intorno a una trama corale molto ritmata e molto veloce, che in pochi attimi ci fa respirare tutte le contraddizioni urbane dei nostri tempi, infilandoci nella città di Ferrara a suon di immigrazione, emarginazione e cruda realtà. Quando Lorenzo descrive i suoi personaggi non è mai benevolo, ma questa è solo una scusa che usa per farceli amare ancora di più.

Tra killer russi che masticano cicche all’eucalipto, poliziotti razzisti o raccomandati dalla politica, improbabili eroi seguiti dai servizi sociali e appassionati di Ken Parker, l’ispettore e il suo appuntato sardo Gavino dovranno risolvere omicidi e casi di vandalismo che apparentemente non si sfiorano neppure.

La chiave di volta di questa serie è senz’altro l’umorismo nero che aleggia sulle storie e mantiene il lettore sul filo di una quotidiana tragicomicità, caratterizzando un mondo così vicino al reale dal sentire la puzza della polvere da sparo dopo che un colpo viene sparato.

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: EditorialiWeb ed Eventi.

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Issuu e Pinterest]

 

Lorenzo MazzoniMi sento di consigliare al pubblico di lettori che non si fosse mai avvicinato a queste storie di iniziare dal primo capitolo di questa saga, in quanto lo spazio dedicato alla storia del protagonista è minore rispetto a quello che si può riscontrare leggendo l’intera quadrilogia. È possibile che la persona che legge Termodistruzione di un koala si trovi spiazzato da alcune dinamiche all’interno della vita di Malatesta, soprattutto per quanto riguarda la sua incredibile famiglia.

Una particolare menzione va alle illustrazioni che accompagnano le storie: Amaducci, con il suo stile inconfondibile, rende la fruizione della una narrazione ancora più fluida e ricca di stimoli, una meta-storia che arricchisce invece che distrarre dalla scrittura. Nell’eterna lotta fra scritto e disegnato, a uscirne vincitrice qui, sicuramente, è la storia, con una prospettiva che potrebbe anche avvicinare il non-lettore medio a una letteratura più scorrevole, ma non per questo sfuggevole.

La scommessa fatta dall’editore è quella di distribuire questa ultima uscita solo in formato e-book, a un prezzo veramente conveniente e di riproporre anche in formato digitale i vecchi libri (il primo gratis) sempre a un prezzo irrisorio. I pochi fortunati (me compreso) che hanno potuto partecipare o parteciperanno a una delle presentazioni dell’ultimo libro avranno anche la possibilità di acquistare una versione cartacea in edizione limitata, per i fanatici della carta stampata (me compreso).

Possessori di Kindle, non avete scuse per non scaricare gratuitamente Nero ferrarese e innamorarvi di Pietro Malatesta e delle sue indagine anarchiche. Lettori del Mein Kampf e bigotti esclusi, chiaramente.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (6 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.