Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Macron, una vittoria a metà

Macron, una vittoria a metàMacron ha vinto, onore al vincitore. Ma a giugno si vota per il vero secondo turno, quello che determina il Parlamento francese e che troverà il centrista Macron schiacciato tra Le Pen e Mélenchon. Infatti, l’indeterminatezza del nuovo Presidente non ha un partito di riferimento, ma un movimento che dovrà strutturarsi per evitare di non avere i numeri per governare.

Macron rischia l’anatra zoppa, la coabitazione, o di doversi dimettere per mancanza di numeri. Lo scontro tra destra sociale e nuova sinistra popolare sembra essere stato soltanto rinviato di un mese e mezzo, perché Le Pen e Mélenchon saranno i veri protagonisti della campagna elettorale che ora si riapre. I due si sono subito spinti oltre i confini del loro elettorato, chiedendo alle destre e alle sinistre di unirsi per giugno, mettendo Macron all’angolo.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Un Macron davvero inesperto, che parla di Europa in una Francia quasi totalmente euroscettica. Un Macron senza contenitore, senza partito, senza riferimenti ideologici diversi dalla finanza della Bce. Un Macron che percepirà presto di non aver vinto che a metà. La Francia apre a una possibilità nuova per l’Europa, dove le sinistre e le destre desiderano da tempo di potersi scontrare ad armi pari, senza l’ingombro di un centro. Argomenti simili ma ricette diversissime tra i due fronti. Probabilmente sarà una campagna elettorale infuocata, che vedrà i socialisti, quel che resta dei socialisti, appiattirsi su Macron per sparire del tutto e le altre destre fare lo stesso. Gli elettori potrebbero davvero determinare la sconfitta di Macron a giugno, negandogli qualunque velleità di ampio respiro. In tal caso Macron sarà costretto a chiedere soccorso a Mélenchon, a scendere dalle nuvole della finanza per arrivare al concreto della povertà e della miseria che attanaglia anche la Francia.

 

LEGGI ANCHE – Marine Le Pen ha già vinto

Macron, una vittoria a metà

Artefice di questa situazione complessa è il partito socialista, Hollande in testa. Il crollo socialista francese, che potrebbe essere il preludio di quello socialdemocratico tedesco, è la causa politica di tutto questo. Un crollo epocale, storico, senza precedenti, unico, che apre le porte a un rinnovamento ampio della sinistra, interpretato da un leader, Mélenchon, che assomiglia molto a Sanders, per ironia e capacità di tenere testa alle destre populiste e neofasciste.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Ci aspetta, allora, una campagna elettorale ricca di contenuti, di botta e risposta, di proposte e di programmi. Ed era quel che ci voleva, in fondo. Una campagna che decreterà la morte di quel vecchio adagio che dice che al centro si vince sempre. Nel breve periodo forse, con Macron. Ma possono bastare due mesi per ribaltare una vittoria in una vittoria a metà.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.