Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

“Lussuria”, la ferocia dell’abuso di potere nella Chiesa

“Lussuria”, la ferocia dell’abuso di potere nella ChiesaLussuria, il nuovo lavoro di inchiesta di Emiliano Fittipaldi, uscito per Feltrinelli, mette finalmente un punto fermo su un dibattito fatto di voci, dicerie e gossip intorno al tema, millenario, del sesso, omosessuale e non solo, dentro le segrete stanze del Vaticano.

Non è un libro scandalo, come qualcuno ha tuonato, ma un’inchiesta giornalistica ricca di particolari, carte, dichiarazioni che consentono di decostruire un sistema lungo, che tende a riprodursi secondo le dinamiche proprie dell’abuso di potere da parte dei prelati. Siamo infatti in questo campo, quello dell’esercizio della dominazione maschile dentro la più antica istituzione religiosa mondiale. Una dominazione che ha tutti requisiti elencati da Bourdieu parecchio tempo fa: simboli, denaro, mezzi, fortune e, soprattutto, appetito. Un appetito sessuale mai domo che approfitta della presenza di giovani disponibili a entrare nelle grazie dei cardinali e di altre figure della gerarchia vaticana.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Nel suo libro Fittipaldi racconta degli scandali del cardinale George Pell, di Fernando Karadima, prete pedofilo, e della storia di Lawrence Murphy, un prete americano che ha molestato alcune centinaia di ragazzi in una scuola per sordi negli anni Sessanta e Settanta. Fa nomi e cognomi, ma soprattutto intreccia la narrazione in modo efficace per restituire l’esistenza di più trame, di precisi grovigli e nodi di potere, bozzoli dentro i quali si pratica sesso a danno di figure deboli e ricattabili.

“Lussuria”, la ferocia dell’abuso di potere nella Chiesa

In sostanza Fittipaldi punta l’indice contro l’immoralità delle autorità religiose. Anche per questo l’autore è stato più volte attaccato da quel sistema, messo sotto accusa, sbeffeggiato. Ciononostante, il libro riproduce una verità nota ormai ovunque: dove c’è un eccesso di segretezza, poca trasparenza, si creano i presupposti per abusi ignominiosi, di cui sono vittime decine di migliaia di persone. Non siamo infatti di fronte a una pratica isolata, ma diffusa nel mondo della Chiesa fino al punto di meritare apposite commissioni di inchiesta interne, nel silenzio degli Stati in cui risiedono le vittime. Una Chiesa potente in epoca di povertà, troppo potente, come tende a dire anche Bergoglio. Così potente da non voler essere messa in discussione dalla stampa.

 

LEGGI ANCHE – Quando la Chiesa diventa una holding finanziaria. “Avarizia” di Emiliano Fittipaldi

 

Fittipaldi critica l’efficacia della Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori voluta proprio da Bergoglio, ne contesta l’operatività, offrendo uno sguardo diverso sull’operato di questo Papa considerato tutore dei poveri e dei feriti. Il libro quindi assolve anche un compito più largo: quello di provare ad aprire un dibattito sulle scelte del personaggio politico più noto del momento. Fa quello che dovrebbero fare normalmente le cronache giornalistiche, insomma.

“Lussuria”, la ferocia dell’abuso di potere nella Chiesa

LEGGI ANCHE – Vatileaks, la sentenza per Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi

 

Il lavoro di Fittipaldi ha il merito di rimescolare le carte e di rimetterle in ordine, di costruire un puzzle che, visto dalla giusta distanza, rivela la ferocia lussuriosa di un potentato destinato a non morire. L’imperitura morbosità del vizio consumata sulla pelle, sulla carne viva di esseri umani fatti oggetto di desiderio sessuale trova, in Lussuria, il primo tentativo di racconto veritiero.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

E a nulla serve la segretezza vaticana, che chiede silenzio e pretende che i processi e le epurazioni vengano fatte senza clamore. Con Lussuria i lettori, le persone, i fedeli ricevono una prima rivelazione, un assaggio di verità sul grande sistema dell’abuso, sessuale, di potere in Vaticano. Bravo Fittipaldi!

Il tuo voto: Nessuno Media: 3.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.