Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

“Lune di miele”, la “terribile” amicizia tra Chuck Kinder e Raymond Carver

“Lune di miele”, la “terribile” amicizia tra Chuck Kinder e Raymond CarverJim Stark e Ralph Crawford sono amici da una vita. Scrittori in cerca di fama, le loro vite si susseguono in una serie di avvenimenti spesso tragici che sembrano portarli a una lenta e agognata autodistruzione.

Chuck Kinder, originario del West Virginia, dedica un ventennio alla stesura di Lune di miele, proposto da Fazi Editore per la prima volta nel 2002 e ora appena ripubblicato, nella traduzione di Giovanna Scocchera.

Nel 1995 Michael Chabon, ex allievo di Kinder, scrive il romanzo Wonder Boys, liberamente ispirato proprio a Chuck Kinder e al periodo in cui Lune di miele prende forma, vita. Nel 2000 esce l’omonimo film, dove Michael Douglas veste i panni di Grady Tripp, alias Chuck Kinder.

 

LEGGI ANCHE – Carver tra lettura e scrittura

 

Ma Lune di miele non è la semplice storia di un’amicizia: il libro, autobiografico, racconta la vita di Chuck Kinder (Jim Stark) e del mastodontico scrittore e poeta Raymond Carver (Ralph Crawford). La loro esistenza è costantemente condita dagli effetti dell’alcol e della droga, dai tradimenti reciproci tra loro ma anche tra loro e le stesse mogli: Ralph è sposato con Alice Ann, che tradisce con Linsday; Jim è il marito di Judy, ma quest’ultima lo tradisce con un altro uomo. Jim se ne va di casa e a sua volta tradisce Ralph sposando Linsday. Gli stessi Ralph e Linsday tradiscono Jim e Alice Ann, ma solo per una notte. Infine, Alice Ann tradisce Ralph per vendetta, ma la donna non smetterà mai di amare e aiutare il marito, soprattutto non smetterà nemmeno per un istante di credere in lui e nel suo lavoro.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Il degrado fisico e psicologico che si sussegue tra le pagine del romanzo è palpabile: Jim si fa costantemente di acidi, e la mattina si sveglia con il cuscino sporco del sangue che di notte cola dal suo naso; Ralph non riesce a smettere di bere e di fumare, seppur in continua ricerca di una ripresa. Ma questa ripresa non avverrà mai, e la ricaduta successiva sembra sempre peggiore della precedente.

“Lune di miele”, la “terribile” amicizia tra Chuck Kinder e Raymond Carver

Jim e Ralph non fanno gli scrittori, ma sono scrittori. Questa continua ricerca del degrado è come benzina che alimenta il loro genio di dannazione; esperienze da vivere e trascrivere nei loro racconti. Esperienze dalle quali sopravvivere per poterle raccontare.

«Tu non sei i tuoi personaggi, sono i tuoi personaggi ad essere te.»

 

LEGGI ANCHE – Raymond Carver: lo scrittore in un mondo senza eroi

 

In Lune di miele viene quindi ampiamente descritto lo stereotipo dello scrittore che vive di eccessi: alcol, droga e sesso sono gli ingredienti; tra folle delirio e sedizione, Jim e Ralph si costruiscono una vita da raccontare nella quale restano però intrappolati.Alla fine, ogni tentativo di fuga risulta vano. Ogni luna di miele con le proprie mogli e con la propria vita per cercare di salvare il salvabile diventa inevitabilmente un grottesco mezzo attraverso il quale i rapporti non fanno che deteriorarsi ancora di più.

«”Una volta Ralph era tutto per me”, disse Alice Ann. “Proprio come dicono le canzoni. Ricordo con chiarezza quando ero una persona che aveva ancora un po’ d’orgoglio. Quando sentivo che la mia vita aveva una qualche direzione e un qualche significato. Ma poi Ralph ha avuto una relazione extramatrimoniale, e questo ha significato che io non valevo abbastanza per lui tranne che alla voce sesso sfrenato. Non abbiamo mai avuto bisogno di questa robaccia pacchiana per scoparci fino all’estremo, vero Ralph? Dunque okay, Jim, a me e a Ralph serve tutto l’aiuto che possiamo ricevere. Allora che mi dici di questo Nettare Kamasutra per Capezzoli, Lindsay? Me lo consigli? Funziona con te? Ralph ti bacia, ti mordicchia, ti lecca e ti succhia come un bimbo affamato quando te lo spalmi su?”»

“Lune di miele”, la “terribile” amicizia tra Chuck Kinder e Raymond Carver

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Lo stile di Kinder è molto diretto. La struttura, capitolo dopo capitolo, risulta quasi sempre lineare. La lettura è godibile, Kinder racconta la dannazione umana e il degrado psicologico con una semplicità disarmante. Una semplicità in grado di far ridere e commuovere il lettore. Una semplicità che permette di empatizzare con ognuno dei protagonisti, riga dopo riga, mettendo a nudo le fragilità umane e sradicarle dalle fondamenta per mostrarle liberamente attraverso atteggiamenti tendenzialmente autolesionisti, a volte violenti, sicuramente disperati.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.