In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Lo stato dell'editoria d'arte in Italia

Libri, arteI libri d’arte sono nel loro “periodo nero”.
Secondo l'ultimo Rapporto sull’editoria d’arte in Italia (2013), stilato dall'AIE (Associazione Italiana Editori), la flessione negativa delle vendite, cominciata già nel 2008, nel 2012 ha raggiunto il -9,3%.
A picco, in particolare, il settore prevalentemente "illustrato", che comprende cataloghi, libri di fotografia, architettura, design e antiquariato: tra il 2008 e il 2012 ha registrato un -23,1%. Le vendite dei saggi d'arte, invece, sono scese dell’8,2%.

Un calo significativo, nonostante l'offerta di titoli disponibili sia rimasta stabile. Anzi, dal 2000 il numero di pubblicazioni d'arte in Italia sarebbe addirittura aumentato dello 0,46% all'anno. Tuttavia, gli editori si sono visti costretti a diminuire il numero di copie stampate per titolo: se nel 2000 i pezzi stampati erano 8 milioni, nel 2011 sono scesi a 5,3 milioni (-32,4%).

È lenta anche la svolta digitale. Gli e-book d’arte sono in crescita (con 1700 titoli rappresentano il 3,2% degli e-book in commercio nel nostro Paese), ma non si prestano a essere letti dall'e-reader, a causa dell'alto contenuto di immagini. Per ora il supporto più adatto a valorizzare questo genere di contenuti resta il tablet.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Se il panorama nazionale non promette bene, quello internazionale dà buone soddisfazioni.
Infatti, in Italia, i libri d’arte costituiscono il 25,9% dell’export complessivo di diritti venduti all’estero. Talvolta, invece, le opere nascono con un respiro internazionale: il 5,6% dei titoli d’arte è pubblicato in inglese già dalla prima edizione. Aumentano del 26% anche le coedizioni di libri d'arte fatte con editori stranieri; nel 96% dei casi la lingua di pubblicazione è l'inglese.

Neanche i libri d'arte, quindi, sembrano sottrarsi al destino del made in Italy, che pare essere più apprezzato al di fuori dei confini nazionali.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.