Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Libri per l’estate: i consigli di Sul RomanzoL’estate è, per molti lettori che durante l’anno hanno poco tempo per leggere, il periodo più adatto per dedicarsi ai libri.

Noi di Sul Romanzo, allora, abbiamo pensato di segnalarvi alcuni titoli che potrebbero accompagnarvi nei prossimi mesi perché, che decidiate di passarli a casa, in piscina, al mare o in montagna, l’importante è portare con sé sempre un buon libro.

Abbiamo chiesto ai nostri redattori di indicare un libro a testa ed è venuta fuori una lista di 24 consigli, che provano ad abbracciare gusti e idee diverse, così da accontentare vari tipi di lettori.

 

Apri gli occhi di Matteo Righetto, Edizioni Tea

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Partire è mantenere una promessa, è un atto di fedeltà. A noi stessi. A ciò che non siamo stati abbastanza. Una quasi estate, una montagna, un dolore che spinge a scalare una vetta e a partorirci nuovi. Una pioggia che allevia, un fuoco che scalda, la catarsi. Per chi compie un viaggio, su strada, per aria, per mare o dentro di sé, per questo ho scelto di suggerire Apri gli occhi di Matteo Righetto, a chi ha scelto di partire.

Scelto da Monica Bedana

LEGGI ANCHE – “Apri gli occhi” di Matteo Righetto, quando la fine è nell’inizio

***

I racconti di Daniele Del Giudice, Einaudi

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Stefano Bartezzaghi dice di Daniele Del Giudice: «Scrittori così non nascono a ogni stagione». Per fortuna Einaudi ha appena ripubblicato tutti i suoi racconti; da leggere, soprattutto d'estate: la stagione della pelle scoperta, delle percezioni intense. In questo gemella agli scritti di Del Giudice, che parlano di logiche della sensazione. O meglio, per parafrasare Tiziano Scarpa che cura la prefazione, raccontano della materia di cui è fatto lo stupore.

Scelto da Elena Cattaneo

***

L’ultimo rigore di Faruk. Una storia di calcio e di guerra di Gigi Riva, Sellerio

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

parla di Faruk Hadžibegić, difensore della Jugoslavia, che nei mondiali del 1990, in Italia, sbagliò il rigore decisivo contro l’Argentina di Maradona. Quel rigore diventò il simbolo della definitiva dissoluzione del paese jugoslavo. Una storia struggente, appassionante che ci ricorda l’intreccio, troppo spesso, perverso tra sport e politica.

Scelto da Fabio Cozzi

***

L'anno che non caddero le foglie di Paola Mastrocola, Guanda

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Ambientata nella natura, ma strettamente legata agli umani, questa favola parla con leggerezza e semplicità della vita, del coraggio, delle scelte sagge e della libertà, ma anche della solidarietà tra esseri diversi di cui spesso abbiamo bisogno per proseguire il nostro cammino.

Scelto da Jessica Ferro

***

Crepuscolo di Kent Haruf, traduzione di Fabio Cremonesi, NN Editore

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Crepuscoloè un romanzo corale nel quale i protagonisti sono persone del tutto comuni alle prese con il “mestiere” di apprendimento della vita. Le creature letterarie di Haruf sono molto simili a noi e le loro vite complicate e quotidiane diventano un qualcosa di straordinario, degno di essere raccontato.

Scelto da Viviana Filippini

LEGGI ANCHE – “Crepuscolo”, lo sguardo e la grazia di Kent Haruf raccontati dal traduttore Fabio Cremonesi

***

Ho sposato una vegana di Fausto Brizzi, Einaudi

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Perché le tragicomiche avventure di un onnivoro, alle prese con le ossessioni della donna amata, sono sorrisi affettuosi e spontanei, e si adattano alla perfezione con la voglia di tranquillità, relax e leggerezza dell’estate.

Scelto da Francesco Forestiero

***

La rancura di Romano Luperini, Mondadori

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Esemplifica con grande emozione d'animo le difficoltà del rapporto fra padre e figlio. Soprattutto come spesso non ci accorgiamo che il tempo passa e una persona come nostro padre, che potevamo conoscere e vivere meglio, ci manca nel momento in cui se ne va per sempre: dolce, acculturante ed espressivo.

Scelto da Stefano Fornaro

 

LEGGI ANCHE – Cosa vuol dire essere padre? “La rancura” di Romano Luperini

***

Io viaggio leggera. Un racconto minimalista di amore e viaggi di Clara Bensen, traduzione di Manuela Francescon, Rizzoli

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

È il racconto di un viaggio completamente fuori dagli schemi. Clara e Jeff si sono da poco conosciuti su un sito di incontri online e per conoscersi meglio decidono di partire insieme per un viaggio che li condurrà da un capo all'altro dell'Europa. I due non hanno bagagli. Nulla è prenotato o programmato in anticipo. Clara e Jeff, infatti, non cercano confort o panorami da cartolina, ma l'imprevisto e sono affascinati dalle sue infinite possibilità. Questo libro ci regala un senso di grande leggerezza. Col racconto del suo “viaggio sperimentale”, infatti, l'autrice ci fa vedere il viaggio con occhi nuovi, invitandoci a liberarci dal peso invadente delle cose materiali. Ci ricorda, però, che questo non basta perché ancora più importante è riuscire a godersi il tragitto, lasciando a casa quell'ansia, tipica dei nostri tempi, di avere sempre tutto sotto controllo.

Scelto da Marco Francese

***

Cerca di stare calmo di Matt Sumell, traduzione di Matteo Colombo, Einaudi Stile Libero BIG

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Chi di noi non ha desiderato, almeno una volta nella vita, ferire qualcuno che amiamo o trasformare in azione un fiotto di rabbia che ci macera dentro? Alby, il protagonista e voce narrante di Cerca di stare calmo, non si limita a desiderare, lui agisce con brutale e piatta determinazione che, un attimo dopo l’azione, si trasforma in risentimento per sé stesso e per gli altri che lo hanno costretto a fare ciò che “forse” non era giusto fare. Uscito con il titolo di Making Nice nel 2015 in USA, questo romanzo (che romanzo non è, poiché costituito da una ventina di racconti che hanno lo stesso protagonista e voce narrante) ha visto crescere esponenzialmente il numero di lettori entusiasti in tutto il mondo. E se qualcuno ha paragonato il protagonista di Cerca di stare calmo, all'Holden Caulfield di Salinger, per la sua irrequietezza compressa in una custodia dall’apparenza brutale ed esasperante, certamente non sarà facile dimenticare Alby, che fin dalle prime pagine si presenta al lettore facendogli capire che è troppo tardi per mettersi al riparo dall’ondata di rabbia e dolore che il protagonista di questo libro si porta dentro: «Il mio carattere è tipo un’onda anomala di armi e il mio ego è tipo la diga che impedisce a quest’onda anomala di armi di abbattersi sulla gente del villaggio», non sempre ci riuscirà.

Scelto da Pierfrancesco Matarazzo

***

Nel mio paese è successo un fatto strano di Andrea Vitali, Salani

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Una lettura per tutta la famiglia, leggera quanto basta per riflettere su un tema serio come i cambiamenti climatici e l’inquinamento senza la gravosità del saggio, con toni vivaci e divertenti a conferma del fatto che il gioco (incluso quello narrativo) è sempre il modo migliore per imparare e conoscere. E il contrasto con la greve nebbia protagonista del romanzo farà apparire la luce, i colori e la bellezza dell’estate ancora più smaglianti.

Scelto da Sara Minervini

LEGGI ANCHE – “Nel mio paese è successo un fatto strano” di Andrea Vitali, la meraviglia è nelle piccole cose

***

Caffè amaro di Simonetta Agnello Hornby, Feltrinelli

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Inutile dirlo. Un libro deve appassionarci, coinvolgerci e rapirci fino all'ultima pagina. Ultimamente non accade di frequente, purtroppo, che un libro abbia di queste caratteristiche, che devono necessariamente palesarsi a maggior ragione in estate, stagione dedicata alla lettura per eccellenza (almeno si spera). Con Simonetta Agnello Hornby, invece, possiamo assicurarci una saga familiare avvincente, dove la trama si sviluppa con sapienza in mezzo all'incantevole paesaggio siciliano, fisico e spirituale. Protagonista è la quindicenne Maria che andrà in sposa a un uomo molto più grande di lei. Il matrimonio, nonostante le apparenti premesse, si rivelerà assai più soddisfacente di quanto si possa immaginare. Ma la scrittrice siciliana non confeziona solo una storia d'amore. Caffè amaro è al contempo un romanzo storico, a cavallo tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento, in una Sicilia vivace eppure immobile.

Scelto da Enza A. Moscaritolo

LEGGI ANCHE – Un caffè amaro in compagnia di Simonetta Agnello Hornby

***

Il nostro comune amico di Charles Dickens, traduzione di Luca Lamberti, Einaudi

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Come fare per capire Londra se non la si può visitare? Dobbiamo leggere Il nostro comune amico di Charles Dickens, recentemente ripubblicato da Einaudi. Capire quella Londra significa comprendere l'Occidente, la nostra società e anche un po' noi stessi.

Scelto da Federico Ottavis

LEGGI ANCHE – Charles Dickens – Satira e giustizia

***

Il cervello felice di John Arden, traduzione di A. Mazza, Sperling & Kupfer

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Un libro per capire come mantenere la mente energica il più possibile attraverso una sana alimentazione, una costante attività fisica e una buona vita sociale. Consigli utili e semplici per ottimizzare la longevità cerebrale. Alcuni aspetti della nostra vita non potremo mai controllarli, ma altri aspetti possono essere cambiati, modificando alcune brutte abitudini. Lettura consigliata anche sotto l'ombrellone per cominciare, al rientro, un nuovo programma.

Scelto da Lavinia Palmas

***

L’addio di Antonio Moresco, Giunti

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Leggere Antonio Moresco è sempre un viaggio in un mondo all’apparenza parallelo ma che, in realtà, ci dice su di noi e sulla quotidianità in cui siamo immersi più di quanto siamo disposti ad ammettere. La lettura de L’addio potrebbe essere l’occasione per sopravvivere all’afa estiva grazie alle visioni di Moresco che, in questo libro, si sposano alla perfezione con un poliziesco denso e robusto.

Scelto da Morgan Palmas

LEGGI ANCHE – Il male e la sua verità. Intervista ad Antonio Moresco

***

Fulmine di Lello Gurrado, Marcos y Marcos

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Il romanzo racconta la vicenda epica di Fulmine, un giovane bracciante pugliese che non ci sta a farsi soggiogare e che diventa una specie di capo-popolo. La scrittura di Gurrado arriva e restituisce interezza a un fenomeno complesso, quale è il caporalato, attraverso una narrazione molto, molto accattivante. Il finale non scontato impreziosisce l'opera e la rende ancora più piacevole.

Scelto da Leonardo Palmisano

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

L'artista di Barbara A. Shapiro, traduzione di M. Togliani, Neri Pozza

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

È un thriller ambientato in buona parte nella New York del '39/'40, introduce nel mondo degli artisti dell'impressionismo astratto e affronta il tema dell'immigrazione europea per sfuggire all'avanzata di Hitler. La narrazione è fluida, non troppo veloce. Alcuni personaggi sono storici e altri dell'immaginario. Il mistero del ritrovamento delle tele impressioniste della vecchia zia Azaleé crea una suspense addolcita dallo scavo psicologico nell'animo di una giovane donna e della sua necessità di creare il bello e il significativo con la pittura.

Scelto da Paola Paoletti

***

Schiava di Picasso di Osvaldo Guerrieri, Neri Pozza

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

È un romanzo “documentaristico” che narra la vita parigina della fotografa Dora Maar e della sua relazione con Picasso. Introduce nel mondo degli artisti e degli intellettuali degli anni '30 e '40 del secolo scorso. Affronta da un altro punto di vista il “problema Hitler”. I protagonisti sono tutti storici e la narrazione talvolta è troppo densa di personaggi e di fatti, ma ciò non toglie nulla al fascino di camminare in una Parigi lontana nel tempo attraverso i sentimenti e le problematiche che spesso invece sono molto vicine a noi.

Scelto da Paola Paoletti

***

Insospettabili di Riccardo Perissich, Longanesi

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Chi volesse dedicare una parte del tempo libero estivo per capire più da vicino chi sono i foreign fighter di cui tanto si discute quando si parla degli attacchi terroristici dell’Isis potrebbe senz’altro dedicarsi alla lettura di Insospettabili. Perissich, in un romanzo costruito come un thriller, riesce a far emergere aspetti importanti sulle ragioni che spingono giovani occidentali all’apparenza senza problemi ad aderire al fondamentalismo islamico fino a trasformarsi in macchine pronte a uccidere.

Scelto da Gerardo Perrotta

***

Al giardino ancora non l’ho detto di Pia Pera, Ponte alle Grazie

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Entrato nella rosa dei tre finalisti per la sezione “Narrativa” del Premio Viareggio, il libro di Pia Pera è un racconto sincero e delicato, appassionato e amorevole della passione per il proprio giardino, ma anche della malattia che ci costringe a mettere da parte ciò che amiamo, quando sembra mancare anche il coraggio di confessarlo a loro e a noi stessi.

Scelto da Antonello Rimaldini

LEGGI ANCHE – “Al giardino ancora non l’ho detto” di Pia Pera, il giardiniere e la morte

***

Dalle rovine di Luciano Funetta, Tunuè

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Dalla mente in rovine di Alexandre Tapia e dalle frustrazioni di Rivera, Luciano Funetta riesce a tirare fuori una storia di solitudine e perversione, dove tra serpenti amanti e pornostar amichevoli prendono forma personaggi alla John Carpenter.

Scelto da Elisabetta Rizzo

LEGGI ANCHE – “Dalle rovine” di Luciano Funetta, quando il tempo si annulla

***

La lettrice scomparsa di Fabio Stassi, Sellerio

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Qualunque sia la vostra meta per l'estate, non dimenticate il compagno più importante delle vostre vacanze: il libro. A mio giudizio il compagno ideale sarà il romanzo di Fabio Stassi, La lettrice scomparsa. Un giallo letterario, nuovo, diverso, come il protagonista un professore solitario che fuma "gitanes" ( le sigarette di Camus) e ascolta musica francese. Saranno proprio la musica di Brel e Montand insieme al cinema e a uno straordinario laboratorio di biblioterapia, gli ingredienti di questo libro affascinante e imperdibile. La location è una Roma crepuscolare e misteriosa, in cui si respira angoscia, cultura e magia!

Scelto da Ivonne Rossomando

***

Il libro senza nome di Anonymous, traduzione di M. Diari, Fanucci

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Per chi è appassionato di sparatorie e B-movie, "Bourbon Kid - Il libro senza nome" è un'accozzaglia divertente di western, poliziesco e vampiresco. La copertina lo paragona a Quentin Tarantino: sembra proprio di vedere un suo film.

Scelto da Vlad Sandrini

***

Il buio nel cuore di Silvia Bertozzi, Fernandel

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Desidero promuovere l’esordio di Silvia Bertozzi. La trama, silenziosa e apparentemente lenta, riesce a guadagnarsi tutta l’attenzione del lettore grazie a una serie di ingredienti immancabili nella letteratura thriller e gotica. Non mancano il mistero, il senso d’attesa e una suspense che ti terrà con il fiato sospeso fino alle ultime pagine.

Scelto da Barbara Scalco

***

Works di Vitaliano Trevisan, Einaudi

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Anche nel relax della pausa estiva è fondamentale assicurarsi letture di qualità: consigliatissimo in tal senso è Works di Vitaliano Trevisan, pubblicato da Einaudi, che ci parla del lavoro come «condanna e perdizione», nei luoghi dove esso è una religione, il Nord-est italiano. Works è, di certo, uno dei titoli più interessanti di questo 2016.

Scelto da Elena Spadiliero

***

Lost in translation di Ella Frances Sanders, traduzione di Ilaria Piperno, Marcos y Marcos

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

È un libretto che si legge in un soffio: non certo perché è breve, ma proprio per la sua levità e freschezza. Una pagina dopo l'altra, scorrono parole da tutte le lingue del mondo, per raccontare sentimenti e sensazioni che ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha provato. Ella Sanders ci suggerisce i termini per dirli, e li disegna, in quello che si rivela un prezioso oggetto d'arte editoriale.

Scelto da Antonella Squicciarini

***

Porcelain di Moby, traduzione di Michele Piumini, Mondadori

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Storia di una vita fuori dal comune, quella di Moby, dalle ceneri del fallimento fino al successo internazionale. Libro sorprendente, che si distingue per una prosa liscia eppure un forte impatto emozionale sul lettore. Sotto l’ombrellone o altrove, un buon consiglio per l’estate.

Scelto da Mirko Tondi

***

L'Usignolo di Kristin Hannah, traduzione di Federica Guarlaschelli, Mondadori

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

È un romanzo d'impianto classico, scorrevole e avvincente, dove la trama sentimentale s'inserisce molto bene nell'ambientazione storica, che colloca le vicende delle protagoniste nella Francia occupata dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Scelto da Annamaria Trevale

LEGGI ANCHE – “L’Usignolo” di Kristin Hannah, due sorelle sullo sfondo della guerra

***

Le quattro stagioni dell’estate di Grégoire Delacourt, traduzione di Riccardo Fedriga, Salani

Libri per l’estate: i consigli di Sul Romanzo

Già il titolo del romanzo di Gregoire Dellacourt, Le quattro stagioni dell’estate, lascia ben pensare. Infatti, oltre ad aver ambientato la vicenda narrata nei pressi del mare e sotto la luce calda del sole estivo, Dellacourt ha guarnito tutto con una squisita freschezza stilistica che rende il romanzo una lettura piacevole in ogni stagione, e ancor più apprezzabile con il sottofondo delle onde che accarezzano la sabbia.

Scelto da Irina Turcanu

***

Allora, che nei diti dei nostri consigli di lettura per l’estate? E voi avete dei titoli da proporci? 

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (12 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.