Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutteLe afflizioni di Vikram Paralkar (Bompiani 2016, traduzione di R. Serrai), ematologo e ricercatore, è un volume che tratta alcune particolari sofferenze psichiche e fisiche, le cui descrizioni sono accompagnate dalle illustrazioni di Pia Valentinis. Per esempio, sapete cos’è il “morbo di Agricola”? Si tratta di una patologia che priva le sue vittime dell’udito. E l’“Immortalitas diabolica”? Leggiamo che «concede la capacità di allontanare con la semplice forza di volontà qualunque dolore o infermità».

Un testo molto particolare, dunque, un «compendio magico di pseudomalattie», un’enciclopedia di medicina arcaica incentrata sull’eterna lotta dell’essere umano e i suoi desideri contro i limiti e la fragilità dell’esistenza corporea. Nel libro ci sono un vecchio bibliotecario e il giovane farmacista Màximo: proprio a quest’ultimo viene affidata in eredità la Encyclopædia medicinæ, l’antico volume che, appunto, custodisce tutte le malattie che affliggono l’uomo.

 

LEGGI ANCHE – Come vincere la timidezza con i libri giusti

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

La lettura suggerisce che ci troviamo di fronte a mali che colpiscono il corpo, ma che coinvolgono direttamente anche la mente. Si tratta di infermità immaginarie, le quali, tuttavia, hanno davvero dei riscontri nella reale scienza medica (riconoscerete in alcuni casi afasie, perdita di memoria, percezione distorta della realtà, depressione, devianze ecc.).

Così incontriamo il “Morbo del libertino”, citato per la prima volta da un abate di Maiorca, il quale osservò negli “infermi” la smania di “peccare”, portandosi a letto contemporaneamente anche più persone possedute dalla stessa “sete”. Il morbo produce un pruritus profanus, che scompare quando l’atto sessuale è stato consumato, ma che si ripresenta quasi subito.

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

LEGGI ANCHE – Come curare gli attacchi di panico – I consigli giusti

 

E che dire, poi, della “Pulchritudo scelerata”, la ‘bellezza maledetta” che concede ai propri pazienti una straordinaria avvenenza? Direte voi: perché mai dovrebbe trattarsi di un’afflizione? Poiché chiunque posi lo sguardo su un soggetto affetto da tale patologia è condannato a terribili emicranie, eruzioni cutanee, infiammazioni delle articolazioni, col rischio ancor più grave di tumori alla mascella, ascessi alla colonna vertebrale e atrofia delle membra. Così, i “malati” di “Pulchritudo scelerata” sono costretti a nascondersi dietro a una maschera o a un velo. L’alternativa è quella di lasciarsi sfregiare, così da «neutralizzare il veleno».

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

***

Incontriamo anche la “Tristitia contagiosa”, ovvero quella forma di malinconia contagiosa che spinge alcuni individui a trovare conforto nel bere e che colpisce senza distinzioni uomini, donne e bambini. Quella stessa malinconia che induce i poeti a comporre versi, i musicisti a riempire gli spartiti e i pittori a immortalare la loro tristezza nei dipinti.

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Per non parlare della terribile “Mors transiens”, che genera uno stato di morte apparente. O l’“Amnesia histrionis”, a causa della quale gli attori dimenticano improvvisamente un testo ripetuto  in precedenza almeno mille volte. Menzioniamo anche la “Virginitas aeterna”, ovvero quella condizione per cui l’imene delle donne continua a rigenerarsi, nonostante sia già avvenuto un atto sessuale. In questo modo, le “malate” sviluppano una forma di insofferenza nei confronti delle pratiche erotiche, in quanto perennemente dolorose.

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

LEGGI ANCHE – Come vincere la paura di volare – I consigli giusti

 

Infine, il “Morbus geographicus” presenta una serie di sintomi, apparentemente slegati tra loro, ma che si manifestano o meno a seconda della città in cui il paziente si trova. Leggiamo che «il “Morbus geographicus” assegna alle proprie vittime un lembo di terra all’interno del quale possono avere una vita prospera». Ma attenzione: dopo un po’ di tempo i sintomi si ripresentano, perciò l’infermo deve nuovamente migrare: «il malato diventa così un palinsesto, con la vita che gli stampa addosso strati su strati di nuovi panorami […]. Poi, un giorno, la traiettoria si ripiega su sé stessa e lo riporta alla terra che gli ha dato i natali, annunciando, insieme, la conclusione dei suoi viaggi e della sua esistenza».

Le nuove malattie dell’umanità? Un libro ce le racconta tutte

Così, tutte le malattie trattate ne Le afflizioni risulteranno essere «manifestazioni esteriori di difetti morali, vizi, o semplicemente della povera umanità di tutti noi».

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (6 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.