Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Le mostruose caricature di Leonardo da Vinci

Le mostruose caricature di Leonardo da VinciLa caricatura è stata da sempre una forma d’arte molto apprezzata, anche prima di essere così diffusa come lo è oggi. In Europa, durante il Rinascimento e così nei secoli successivi, quasi ogni artista aveva tra le sue opere almeno una caricatura, anche solo nelle pagine più nascoste dei loro taccuini, e alcuni di questi artisti, come Leonardo da Vinci, erano davvero molto apprezzati per le loro capacità e le loro opere.

In genere, Leonardo è noto per la Gioconda, L’ultima cena e l’Uomo vitruviano, e di certo nessuno tenderebbe ad associarlo al mondo dell’umorismo grottesco. Ma le caricature «furono tra i suoi lavori più popolari e influenti» scrive Jonathan Jones sul «The Guardian», «dal sedicesimo secolo fino all’epoca di William Hogarth», uno dei più popolarti artisti inglesi del diciottesimo secolo.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Queste caricature mettono in relazione Leonardo non solo con l’arte grafica del futuro ma anche con il mondo medioevale, con «le visioni infernali di Bosch e Bruegel». Sono «i Gargoyles» ha scritto il critico Kenneth Clark, «che rappresentano il contraltare dei santi; le caricature di Leonardo furono complementari rispetto alla sua incessante ricerca della bellezza ideale. E i Gargoyles erano l’espressione di tutte le passioni, le forze animali, i grugniti e i gemiti di Calibano che sono rimasti nella natura umana quando la parte divina ne è uscita fuori». Clark poi chiarisce meglio questa caratterizzazione notando che questi disegni «esprimendo un’energia appassionata, si fondono impercettibilmente con l’eroico».

Le mostruose caricature di Leonardo da Vinci

LEGGI ANCHE – Scoprire il DNA di Leonardo da Vinci? Presto potrebbe essere possibile

Le mostruose caricature di Leonardo da Vinci

Leonardo del resto amava le teste e i volti inusuali, e ha dunque trovato persone di ogni genere e dall’aspetto strano e le ha trasformate in figure tragicomiche adatte al palcoscenico. Giorgio Vasari, il biografo degli artisti del Rinascimento, scrisse che Leonardo «si divertiva a vedere teste curiose, al punto che seguiva per una giornata intera chiunque aveva richiamato la sua attenzione, acquisendo così un’idea talmente chiara di lui che quando tornava a casa riusciva a disegnare la testa come se l’uomo fosse stato presente».

Le mostruose caricature di Leonardo da Vinci

LEGGI ANCHE – I taccuini di Leonardo da Vinci finalmente online

Le mostruose caricature di Leonardo da Vinci

Il comportamento di Leonardo dunque mostra una forte attenzione verso la fisionomia umana, come fonte per le sue idealizzazioni della forma umana.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

Le mostruose caricature di Leonardo da Vinci

Le caricature di Leonardo continuano a far sentire la loro influenza anche nel XX secolo, attraverso le opere di Ralph Steadman, che realizzò tra le altre cose anche un’interessante biografia illustrata di Leonardo

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.