Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Le guerre mondiali di H. G. Wells

H.G.Wells[Articolo di Stefano Trucco pubblicato nella Webzine Sul Romanzo n. 5/2013, La gioia dell’incontro]

La forza della fantascienza è anche la sua maggiore debolezza: l’occuparsi dell’Uomo e dei suoi destini, della Terra e non di un luogo particolare, la condanna a essere globale sempre e comunque.

La reputazione di Herbert George Wells (1866-1956) riposa oggi su un piccolo numero di romanzi usciti intorno al 1900 e che fondano la moderna fantascienza. La guerra dei mondi, La macchina del tempo, L’isola del dottor Moreau, L’uomo invisibile e I primi uomini sulla luna raccontano, con i modi della narrativa tardo-vittoriana, le storie di base che poi saranno rielaborate nel secolo successivo dagli scrittori del genere. Il resto della vasta produzione di Wells è largamente dimenticato, malgrado egli sia stato, fra le due guerre, probabilmente il più noto e influente “public intellectual” del mondo anglosassone, un uomo le cui opinioni sulla politica, la religione, la scienza e il futuro erano considerate degne di nota e richieste da tutti i giornali del mondo. I romanzi realistici come Kipps, Tono Bungay e The history of Mr. Polly; la vasta produzione saggistica, giornalistica e polemica su tutti i temi del giorno; la sua storia del mondo – The Outline of History – che fu uno dei maggiori best seller fra le due guerre, tanto da essere citato da Sidney Greenstreet nel Falcone Maltese: tutto dimenticato, benché quei vecchi volumi solidamente rilegati popolino silenziosamente i negozi di libri usati in tutto l’ex impero britannico e negli Stati Uniti.

Dimenticato, purtroppo, è anche il resto della sua produzione fantascientifica, che pure contiene parecchie gemme. Per esempio, The Sleeper Awakes (pubblicato nel 1899 e poi, in una nuova versione, nel 1910), dove un uomo cade in catalessi e si risveglia, duecento anni dopo, padrone di mezzo mondo grazie alla magia dell’interesse composto. L’azione, violenta e stupendamente pessimista, si sviluppa in una distopica Londra futura, interamente coperta e chiusa, tagliata fuori dalla natura, una megalopoli spietata che ispirò Fritz Lang e Thea von Harbou per Metropolis.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Purtroppo, la fantascienza ha una data di scadenza e non può evitare il confronto sempre perdente con come le cose sono andate veramente e siamo in pochi, credo, ad appassionarci alle vecchie profezie sbagliate che non sono riuscite a diventare metafore, come riuscì a Orwell con 1984. In fondo, i testi di Wells che sono sopravvissuti sono proprio quelli meno caratterizzati dal punto di vista predittivo e critico, meno legati al proprio tempo, quelli che più facilmente possono essere astratti dal loro specifico e riutilizzati per altri scopi.

Per continuare a leggere, clicca qui.

Nessun voto finora
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.