Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Lavoro in editoria – L’agente editoriale

Agente editorialeDallo scrittore al lettore, il libro passa attraverso una catena, quasi un passaggio di testimone di mano in mano. Lo scrittore affida il dattiloscritto all’editore, questi lo rende volume pubblicabile e lo passa al tipografo. Una volta stampato, il libro viene indirizzato, grazie alle agenzie di distribuzione libraria, verso le librerie, dove il possibile lettore ha modo di scoprire le novità. Semplice, vero? Sì, ma in teoria.

Dal punto di vista pratico, il mondo editoriale è più intricato, specie per quello che concerne la distribuzione. Le agenzie che si occupano di offrire questo servizio sono poche in Italia e hanno richieste per l’editore piuttosto gravose, soprattutto se si tratta di un piccolo editore.

Prima di accettare di rappresentare un nuovo cliente, l’agenzia di distribuzione prende in visione il catalogo con le pubblicazioni in atto e in programma che l’editore intende realizzare. Queste hanno una soglia precisa, per dar credito che la casa editrice è in espansione, quindi una realtà salda. Un primo filtro che lascia fuori molti aspiranti. Un filtro, tuttavia, indispensabile per il meccanismo della distribuzione libraria, in quanto i volumi forniti, in base al catalogo, spesso restano in conto deposito, fatto che si traduce, economicamente, in risorse ferme. Di nuovo, i piccoli editori non reggono il passo con questo secondo filtro.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

La figura che gestisce le fasi della distribuzione è l’agente, detto altrimenti, il promotore editoriale, iscritto regolarmente all’albo, in assenza di un contratto subordinato. Le sue mansioni sono quelle della promozione dei nuovi titoli presso le librerie, della gestione degli ordini, della richiesta presso l’editore dei titoli, del controllo dei resi e che non nascano intoppi nella distribuzione. Verifica che la libreria dia la giusta visibilità al volume, specie per i prodotti di interesse generale.

Pagato sulla base di provvigioni, l’agente è particolarmente motivato a ottenere i migliori risultati e dal suo operato dipende, spesso, il successo di un determinato volume

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.