Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Lavoro in editoria – Il videomaker

VideomakerCalano i lettori, ma aumentano gli internauti. E, allora, il libro si reinventa, pur restando nella sua forma classica, cartacea, oppure in quella digitale, l’ebook. Per raggiungere i potenziali lettori, grazie a internet, scrittori e, soprattutto, editori, si avvalgono dei booktrailer, uno spot che combina suoni, parole e immagini per sintetizzare il romanzo in oggetto, ricreandone l’atmosfera.

In Italia, è una realtà ancora nuova ma in forte espansione. È stata la Marsilio la prima casa editrice ad aver importato il format del booktrailer e averlo diffuso attraverso la rete. A livello mondiale, il primo booktrailer risale al 1994 ed è stato l’input per incrementare notevolmente le vendite del thriller Amnesia di Douglas Cooper. In questo contesto, i social network fungono da ottimo medium nella diffusione e nel raggiungere un pubblico davvero ampio.

Meglio non improvvisarsi conoscitori, onde evitare di creare un prodotto che ricorda i vecchi video amatoriali di famiglia, in grado di suscitare emozioni solo a un pubblico ridotto. Il professionista migliore al quale richiedere di occuparsene – un regista e un team di attori potrebbe risultare una spesa difficile da sostenere – è il videomaker.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Un videomaker filma e monta le riprese vestendo i panni dell’autore del video, del produttore e del regista. Post-produzione, workflow, composing, per lui, non sono termini alieni, ma li ha appresi grazie a corsi di formazione, gratuiti o a pagamento, di vastissima scelta. Per i neodiplomati vi è la possibilità di iscriversi alle facoltà del DAMS.

Per i videomaker e, quindi, per i booktrailer vi sono, inoltre, numerosi concorsi a livello nazionale, tra cui quello del liceo scientifico statale “A. Calini” di Brescia, divenuto grazie al successo riscosso negli anni, un contest di riferimento dedicato a tutte le scuole secondarie italiane. Cortinametraggio, importante competizione in materia, dedica uno spazio apposito seguito da RAI5 attraverso interviste ai protagonisti del Festival.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.