In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Lavoro in editoria – Il traduttore

TraduttoreIl mondo editoriale è come un sistema planetario nel quale brillano stelle, ruotano pianeti, e attorno a loro i satelliti, nascono asteroidi e comete che spingono gli altri a formulare desideri. Si chiamano autore, editore, correttore di bozze, editor, copywriter, agente letterario, per citare alcuni. E, per restare nella metafora, il traduttore è lo shuttle che rende fattibile lo scambio tra punti diversi dell’universo.

Non è un lavoro semplice, quello del traduttore. Una cattiva traduzione renderà inaccessibile e poco gradito un testo. Vale, ovviamente, anche il contrario. E se, all’apparenza, per diventare traduttori occorre conoscere almeno due lingue, alla prova dei fatti, l’asserzione è vera solo in parte. La traduzione letteraria non è una mera trasposizione di parole da una lingua all’altra, bensì interpretazione, travaso di concetti da una cultura all’altra. Un esercizio spinoso, quando le due culture sono diametralmente opposte.

Per diventare traduttori, quindi, la prima cosa da fare è dominare almeno due lingue e le rispettive culture di riferimento. Una formazione universitaria potrebbe giovare, ma stare a contatto con la popolazione che parla la lingua che s'intende apprendere darà una marcia in più. E, che si parta da autodidatti o da laureati, ciò che aggiunge valore e consolida questa figura professionale è l’esperienza.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Per definizione, il traduttore letterario è un freelance e, a meno che le richieste non giungano dagli editori stessi, per trovare lavoro deve inoltrare proposte. Prima di abbozzarle, è buon uso informarsi, tramite l’editore d’origine, a chi appartengono i diritti di traduzione e se vi sia una traduzione in corso. Quando i tasselli del puzzle s’incastrano armoniosamente, al traduttore non resta che sentirsi il miglior fan dello scrittore, a tal punto da voler diventare il suo sosia che si esprime attraverso un’altra lingua.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.2 (5 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.