Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

La storia di una crudeltà senza fondo. “Castigo di Dio” di Marcello Introna

La storia di una crudeltà senza fondo. “Castigo di Dio” di Marcello IntronaCastigo di Dio è il nuovo romanzo di Marcello Introna, edito da Mondadori, ambientato durante la seconda guerra mondiale nel Sud Italia, a Bari, una città che sta soffrendo gli orrori della guerra e forse ancora di più quelli della fame. Non è facile vivere in questo luogo, non è un gioco crescere, perché i bambini del romanzo sono già adulti, poiché a loro è stata tolta la cosa più preziosa, la loro infanzia.

Una società che ha le sue regole, delle persone che vivono nella “Socia” che a volte rischia di diventare un vero personaggio, più che un’ambientazione.

«Siamo in cento qui, forse centouno, oppure centotre. Viviamo nella Socia e nella Socia dobbiamo rimanere. Non tutti hanno il permesso di uscire e, quando lo fanno, non sempre ritornano.»

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Uomini spietati, senza scrupoli, che si avvicinano alla malavita perché sono malvagi di natura oppure semplicemente perché non hanno altra scelta. L’organizzazione di un rapimento, narrata nel romanzo nei minimi dettagli, può diventare un punto di svolta o un punto di arrivo, dipende dall’interpretazione, dalle sfumature che ogni lettore riesce a cogliere.

Un ambiente che, in qualche modo, ammette quella visione del mondo contorta, che in maniera soffocata giustifica Amaro e la sua banda, perché in quella città, in quel determinato periodo storico, stabilire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato è estremamente difficile.

«Come da accordi la vicenda venne completamente nascosta dal prefetto che, coerente con il clima omertoso imposto dalla restaurazione monarchico-badogliana, non permise nemmeno alle famiglie delle vittime di omaggiare i corpi. I cadaveri furono trasportati nottetempo al cimitero comunale e lì stoccati in una fossa comune, sotto due metri di terra e altrettanti di minacce. Era successo ed era durato davvero poco, decisamente meno di quanto ci aveva messo Francesco a trovare il coraggio di scendere in tutta la sua lunghezza quella scala occultata dalla botola nella stalla.»

La storia di una crudeltà senza fondo. “Castigo di Dio” di Marcello Introna

LEGGI ANCHE – La storia di Franco Percorco: fu solo un assassino narcisista?

 

Un libro intriso di un relativismo assoluto, bene e male avvolgono e riavvolgono il filo della narrazione in un crescendo di emozioni, che coinvolgono il lettore e lo trasportano in un mondo lontano, in logiche apparentemente malate, in luoghi dove il timore sembra svanito, dove la paura cede il passo alla rivalsa, dove l’amor proprio diventa un unico punto di potere. Quasi tutti i personaggi hanno una doppia personalità, persino chi sembra spietato, in fondo nasconde qualcosa; un sentimento sconosciuto e soffocato dal troppo tempo che è passato:

«Il re le accarezzò la testa indugiando sul fermaglio, poi delicatamente lo liberò dal vincolo dei capelli e se lo mise in tasca. Non gli parve di provare pena, né si sentì a disagio.»

La storia di una crudeltà senza fondo. “Castigo di Dio” di Marcello Introna

Una prostituta, la puttana letterata, una donna che vende il suo corpo, è in grado di comprendere lingue antiche come il greco e il latino, e può ancora offrire una speranza a qualcuno e questa fiducia nel futuro non è data dal suo corpo, bensì dalla sua mente e da quello che ancora riesce a trasmettere. Nel libro Castigo di Dio la giustizia è presente tra le righe di un giornalista che vuol denunciare ciò che tutti fanno finta di non vedere, una mosca bianca, in un inferno rosso, perché la Socia fa comodo a tutti:

«Luca era un cronista eccezionale e il suo sesto senso faceva di lui il segugio cui non si poteva sfuggire, quel “Bracco” che avrebbe fiutato sempre l’odore della sua preda e sempre l’avrebbe stanata.»

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Una crudeltà senza fondo, come le scale che portano nell’aldilà, verso quella soglia così sottile al punto che è impossibile varcarla, mostri senza tempo che vagano in una città vuota, così come l’anima di chi uccide, di chi umilia, di chi violenta e non sa dire neanche il perché. Una finestra su un mondo che non c’è più o che forse, a volte, esiste ancora, perché la maestosità di questa narrazione così cruda sta proprio in questo, nel cercare per ogni lettore una sua interpretazione personale di una storia viscerale.


Per la prima foto, copyright: Danilo Vizzarro

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.