In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

La storia di un’eroina umana. “La gabbia dorata” di Camilla Läckberg

La storia di un’eroina umana. “La gabbia dorata” di Camilla LäckbergTradotto dallo svedese da Laura Cangemi per Marsilio, La gabbia dorata di Camilla Läckberg è un viaggio verso gli inferi della propria mente, delle paure, delle ansie, degli incubi peggiori. E il fatto è che, solo quando ci si arriva in fondo a quel baratro, quando si compiono quelle azioni sbagliate per le ragioni giuste, puoi capire Faye.

Faye vive una vita invidiabile, oggi. Ha chiuso la porta sul passato, su un passato burrascoso e difficile, intriso di buio e di sofferenza. È forte, Faye. Forte e intelligente. E passa un brivido lungo la schiena a pensare cosa potrebbe fare una donna forte e intelligente, in caso di bisogno.

Ma prima di toccare il fondo, gli anfratti più oscuri della propria esistenza, Faye gode di una quotidianità fatta di tutte quelle cose che la maggior parte delle persone sogna. Un bel matrimonio, con un uomo milionario, ancora affascinante e desiderato, una figlia dolce e affettuosa, un esercito di baby-sitter, nessun pensiero economico, nessuna incombenza particolare da portare a termine durante la giornata. Jack le chiede solo di togliere le briciole quando hanno finito di fare colazione, tenersi in forma, fingersi una teenager quando ritorna a casa dopo un viaggio di lavoro e ha bisogno di scaricare la tensione accumulata con del buon sesso. Non le chiede molto, in fondo.

La storia di un’eroina umana. “La gabbia dorata” di Camilla Läckberg

A legarli è una storia con radici profonde, che nasce quando entrambi erano ancora giovani studenti universitari presso una prestigiosa Facoltà di Economia di Stoccolma. Faye era brillante, anche più di Jack e del suo socio. Brillante e pronta a sacrificarsi per il bene della coppia, perché sa benissimo che in un mondo di uomini è più facile lasciar credere all'uomo che sia lui la testa, anche quando le cose stanno diversamente.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Funziona. Jack e Henrik riescono a costruire Compare, un’azienda leader che gonfia le loro tasche vuote in pochi anni. Il successo non sembra dar loro alla testa. Forse un po’ Henrik è cambiato. Ha sposato Alice, quando invece amava un’altra donna, per il prestigio, per le conoscenze, per la famiglia. La tradisce, ma anche questo fa parte di una sorta di economia famigliare che non pare turbare particolarmente gli equilibri interni che tengono insieme Henrik e Alice.

Faye, però, è di tutt’altra pasta rispetto ad Alice. Si concede un bicchiere di vino davanti al televisore, un boccone di cibo saporito e non soltanto di leccare l’olio sopra una foglia di insalata da masticare poi con tutta la lentezza di cui si è capaci. Faye è un’altra roba. E Jack di conseguenza.

Faye è tosta, è venuta fuori da situazioni terribili, da un passato fatto di paura, di violenze, di morte. È una donna che sa di dover agire se vuole qualcosa.

La storia di un’eroina umana. “La gabbia dorata” di Camilla Läckberg

Anche se oggi le cose sono un po’ cambiate rispetto all’impeto della giovinezza, Faye ama ancora Jack con lo stesso trasporto di quando giravano per Barcellona raccontandosi a vicenda i pensieri più oscuri. È ancora quella ragazza, che si sacrifica, che sostiene, che si mette in terzo o quarto piano per il bene della coppia. Della famiglia.

È tutte le donne, Faye. A tratti, è esattamente tutte le donne che, per istinto, pensano prima a chi amano e poi a loro stesse. Ma è anche quello che molte donne non sono. Vuoi per il passato crudele, vuoi per l’amica schietta e geniale che si ritrova a fianco, vuoi perché lei stessa ha un’intelligenza che le permette di abbracciare i problemi da diversi punti di vista, Faye è quello che molte donne vorrebbero essere. Meno dee passive che ricevono e più amazzoni consapevoli delle proprie capacità.

Faye ama suo marito, ma nel momento in cui tutti i suoi sacrifici e tutto il suo amore vengono calpestati senza pietà, l’odio, quel germoglio sopravvissuto come un vulcano dormiente, prende il sopravvento e scatena una delle vendette più spietate, spaventose e travolgenti che si possano immaginare.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Dal punto di vista dello stile, La gabbia dorata è ipnotico. Lo si divora mentre la storia di Faye e di Jack corre veloce, a ritmo serrato, in mezzo alle parole, alle immagini, alle emozioni. Si arriva a un punto in cui non sai più se quelle paure sono solo di Faye o se, in qualche modo, le hai covate pure tu. Indubbiamente, non c’è alcun gesto di Faye che il lettore non arrivi a comprende o a giustificare, e questo sentimento, per la natura stessa delle situazioni, è spiazzante e sorprendente.

A tratti, La gabbia dorata di Camilla Läckberg sembra la storia di una super-eroina umana.


Per la prima foto, copyright: Jan Tinneberg su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.